Hai mai notato questi segni nel cassetto lato passeggero? Hanno un significato nascosto

Tutti noi pensiamo di conoscere bene le auto, sia le nostre che quelle di altri, invece non è così. Ci sono dei simboli che per esempio hanno a che fare con i passeggeri, che non abbiamo mai notato e che è bene riconoscere e conoscere.

Simbolo cassetto passeggeri
Simbolo cassetto passeggeri – Motori.News

In primo luogo ogni auto è diversa dall’altra, in alcune per esempio ci sono delle funzioni particolari non presenti su altri mezzi, di cui si rischia di non usufruire senza motivo.

In altre invece ci sono dei loghi che lì per lì possono sembrare di poco conto, ma che invece fanno la differenza perché diventano elementi distintivi che non si possono assolutamente sottovalutare.

Ecco perché conoscere tutti i dettagli e le funzionalità delle auto è importante

Sulle auto per esempio spesso ci sono dei pulsanti che si notano ma di cui non si sa nulla, quindi non si ha proprio idea di come si possano utilizzare o a cosa servono. C’è chi se lo chiede e chi invece se ne disinteressa completamente.

E poi ci sono anche dei simboli particolari che si trovano in alcune macchine speciali che fanno la differenza con gli altri prodotti. Per esempio nella Tesla vicino alla presa di ricarica c’è un logo che mette delle luci stroboscopiche bellissime, originali, moderne, tecnologiche, particolari.

Poi ogni volta che si inserisce la spina e si mette l’auto in carica premendo un pulsante 10 volte, in auto si attivano due modalità, la modalità Romance e quella Babbo Natale. La modalità Romance mostra sullo schermo un camino con una canzone bellissima in sottofondo.

Con l’attivazione della seconda modalità invece nel display appare una proiezione dell’auto che viaggia su una slitta sulla neve. Qualcosa che probabilmente difficilmente si arriverà a vedere altrove.

passeggero-Motori.news

I simboli pensati per accogliere i passeggeri

Poi si passa alla Jeep Renegade, dove nello sportello del serbatoio c’è un ragno con un fumetto con la scritta Ciao baby che indica i consumi dell’auto bassissimi e la formazione delle ragnatele nel serbatoio. Un qualcosa di particolarmente ironico che contraddistingue il veicolo.

Nell’Opel invece ci sono degli squali stilizzati in diversi punti del mezzo apparsi per la prima volta nel 2004 anno in cui si pensò di dare allo squalo una forma e uno stile particolare che nel tempo è diventato poi un segno riconoscitivo dell’auto.

Infine eccoci arrivati alla Mini sulla quale invece c’è un disegno cartoonizzato della mini stessa che saluta i passeggeri che salgono a bordo a sinistra. Poi sul faro sinistro c’è anche un occhiolino che saluta chi è fuori dal veicolo. Il simbolo che invece vediamo nella Jaguar è il giaguaro, rappresentato da una famiglia di giaguari, che fece il debutto nel 2017.