Questo matrimonio “reale” denominato Royal Wedding vede come protagoniste molte auto interessanti, quindi anche se Harry e Meghan Markle sono finalmente marito e moglie, andremo ad esaminare tutto il lato automobili.

Meghan è arrivata a Windsor accompagnata dalla madre, a bordo di una Rolls Royce d’epoca prestata dalla regina Elisabetta. Il legame tra Rolls Royce e Buckingham Palace risale al 1952 ed è durato più di 50 anni, fino all’ingresso tra i fornitori ufficiali della Bentley nel 2002. Prima della Rolls la Casa reale aveva invece utilizzato per 60 anni vetture targate Daimler, alcune delle quali sono ancora in servizio.

Ricordiamo quando William dopo aver sposato Kate si allontanò a bordo della stessa vettura utilizzata dal padre Charles al matrimonio con Diana, un’Aston Martin tutta agghingata da matrimonio.

La Regina d’Inghilterra Elisabetta II è arrivata davanti alla Cattedrale di Westminster a bordo della State Limousine ufficiale, una Bentley Arnage con carrozzeria speciale.

Kate Middleton, ha invece viaggiato assieme al padre ed alla sorella a bordo di una Rolls Royce Phantom VI Park Ward del 1978, una delle numerose Rolls che fanno da sempre parte del parco macchine della famiglia reale.

Non sono passate inosservate le numerose Range Rover che hanno sfilato nel corteo. La Land Rover, simbolo anch’esso inglese, non poteva mancare in questo evento reale.

I molti parenti e Vip (tra cui il Primo Ministro) giunti prima degli sposi alla Cattedrale sono arrivati in limousine Jaguar XJL.

Tutto molto inglese ma in realtà di english c’è davvero poco infatti, Rolls Royce è dal 2003 una delle divisioni del Gruppo Bmw, mentre Land Rover e Jaguar sono controllate dal 2008 dall’indiana Tata.

Il principe e l’attrice americana della serie Suits, hanno detto “sì” davanti all’Arcivescovo di Canterbury, tra sorrisi, lacrime e tanta commozione. Un evento unico trasmesso persino in diretta streaming. Quindi se vi siete persi il prestigioso Royal Wedding, non temete potete rivederlo su YouTube a questo link: