Unire un’auto come la Kona ad una tecnologia pulita come l’elettrico non poteva non creare un connubio perfetto che si tramuta in questa nuova Hyundai Kona EV. Suv compatto con tecnologia a emissioni zero compatibile all’installazione delle batterie agli ioni di litio che alimentano l’elettromotore. Gli accumulatori agli ioni di litio si potranno scegliere nelle versioni da 39 e 64 kWh, con autonomie dichiarate di 300 e 470 km.

Alla base c’è quella con accumulatore da 39,2 kWh e propulsore da 135 Cv che garantisce un’autonomia fino a 300 km con una singola carica. Più performante l’altra versione vanta una batteria da 64 kWh, un motore da 204 Cv e consente un’autonomia teorica di 470 km.

Il design rimane quasi lo stesso tranne che per la calandra chiusa, rispetto la versione normale, che incrementa l’efficienza aerodinamica. All’interno invece il sistema di infotainment si basa su un touchscreen da 7 o 8 pollici. Il tachimetro è costituito da uno schermo da 7”, abbinato all’head-up display, che invece proietta le principali informazioni di guida sul parabrezza.

Hyundai è già all’avanguardia nelle soluzioni di mobilità futura. Con il lancio della nuova Kona Electric stiamo portando avanti la nostra ambiziosa strategia di veicoli ecologici. È un’auto senza compromessi, che abbina la carrozzeria di un suv alla mobilità elettrica, incarnando alla perfezione il carattere progressista del brand, con Hyundai il futuro è adesso!” afferma Andreas-Christoph Hofmann, vicepresidente Marketing e prodotto di Hyundai Europa.

Molto interessanti sono i tempi di ricarica. La Hyundai Kona Electric è dotata di un sistema che permette di recuperare energia con diverse modalità: con corrente continua a 100 kW è possibile recuperare l’80% dell’autonomia in 54 minuti, mentre con la corrente alternata servono 6 ore e 10 minuti per il modello da 39,2 kWh e 9 ore e 40 minuti per quello da 64 kWh.