Nuovo restyling per Hyundai Tucson, SUV medio della casa coreana, che debutta al Salone di New York 2018. Piccoli dettagli aggiornati per mantenere un design vincente che è il punto di forza di questa vettura. Troviamo la calandra ‘Cascading Grille‘ ridisegnata racchiusa tra i fari anteriori Full LED; si aggiunge il paraurti anteriore rialzato, la piastra paramotore, il nuovo design dei cerchi in lega e i nuovi fari posteriori, nonché per il paraurti posteriore e il terminale di scarico ridisegnati.

All’interno dell’abitacolo un rinnovamento di tecnologia: il sistema di infotainment con display 7″ compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, il navigatore satellitare con mappe in 3D ed il caricatore wireless per smartphone. La plancia ora è tutta nuova rispetto a prima, partendo dallo schermo che non è più annegato, ma esposto nella parte superiore della plancia. Cambia anche il design delle bocchette d’aerazione e della fascia centrale della plancia. Altre novità di dettaglio interessano il design dei sedili in pelle e dello specchietto centrale. Abbonamento gratuito a Live Services per sette anni con aggiornamento delle informazioni in tempo reale, più le porte USB anteriore e posteriore.

Cinque i motori previsti tre diesel e due a benzina. Nuova unità a gasolio di 1,6 litri, declinato nelle versioni da 115 e 133 CV, che rimpiazza l’attuale propulsore da 1,7 litri, di cui il più potente sarà disponibile anche in abbinamento con il cambio a doppia frizione e 7 marce, in alternativa alla tramsissione manuale a 6 marce.

I servizi di assistenza alla guida comprendono Autonomous Emergency Braking (AEB), Lane Keep Assist (LKA), Driver Attention Warning (DAW) e Speed Limit Indicator Function (SLIF), oltre al Hyundai Surround View Monitor (SVM) con telecamere per la retromarcia e tergicristalli con sensore per la pioggia.