La gioia di Verstappen: “Gara stupenda ed emozionante. Sono contento”

Max Verstappen non poteva non contenere la sua gioia e la stanchezza dopo aver ottenuto la terza vittoria stagionale nel GP di Miami.

Max Verstappen
Max Verstappen-Motori.News

Al termine delle qualifiche, Max Verstappen è stato piuttosto critico nei confronti del suo team, soprattutto sul fattore affidabilità. Un problema all’impianto sterzante aveva costretto il campione in carica a rinunciare alla seconda sessione di prove libere e ad avere meno preparazione a differenza dei suoi rivali in occasione delle prove del sabato che sono concluse solo con un amaro terzo posto.

In gara, però, Max ha dimostrato nuovamente il perché ha sulla sua monoposto il numero 1. Una partenza subito aggressiva, superando Carlos Sainz piazzandosi secondo e puntare subito al suo storico rivale: Charles Leclerc. La caccia del monegasco si è conclusa al giro 9, quando una secca mossa sul rettilineo principale ha folgorato il Ferrarista e ha aperto le strade della vittoria a Max.

Un successo poi consolidato con un ritmo costante e ha sfruttato i piccoli errori della Ferrari per coronare una gara perfetta con il giro veloce. Si tratta del 23esimo successo della carriera, eguagliando il campione del mondo 2016 Nico Rosberg, e il terzo della stagione in cinque gare. Una statistica incredibile, considerando che le altre due gare sono coincise con i due ritiri dovuti all’affidabilità del motore Red Bull.

“Stanco ma felice”

Il GP di Miami, però, è stato molto stancante per ogni pilota, visto il tracciato sfidante e le alte temperature. Max Verstappen, già nel momento del team radio celebrativo, ha chiesto alla sua squadra con tono affranto un energy drink per riprendersi dal grande sforzo fisico. Nonostante ciò, ai microfoni di Willy T. Ribbs, scelto da Formula 1 per intervistare i piloti, si è detto molto contento:

Sono felicissimo ma sono stanchissimo. Il tracciato è stato molto sfidante, ma è stata una domenica incredibile: abbiamo tenuto testa agli avversari dall’inizio alla fine e abbiamo ottenuto una grande vittoria. Io un combattente? Mi piace la boxe, ma preferisco restare sulla auto”.

Conclude scherzando Max Verstappen, protagonista anche dell’americanissimo podio di un Gp di Miami non certamente privo di emozioni.