Arriva la sesta generazione di Volkswagen Polo, una delle compatte di maggior successo a livello mondiale, con oltre 14 milioni di modelli venduti nel corso degli anni. Rispetto alle versioni precedenti, la Polo è cresciuta, offrendo quindi un’abitabilità interna decisamente superiore e una maggiore capacità del bagagliaio, rimanendo tuttavia molto compatta all’esterno.

La nuova Polo debutta solo con carrozzeria cinque porte nelle versioni di allestimento Trendline, Comfortline e Highline, a cui si aggiunge la Polo GTI. La personalizzazione R-Line esterna, di serie su Highline, enfatizza il carattere dinamico della Polo, tra l’altro, con un paraurti sportivo nella zona anteriore, un diffusore con mascherine cromate e spoiler sul tetto nella zona posteriore. Con il pacchetto R-Line per gli interni, disponibile in Italia come optional, la Polo si arricchisce di listelli battitacco lungo tutto il perimetro, che visivamente la rendono ben “incollata” alla strada e le conferiscono una dose di dinamismo supplementare.

La versione di accesso Trendline offre di serie luci diurne a LED con funzione Coming home e Leaving home, riconoscimento della stanchezza del guidatore, limitatore di velocità e sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni. Inoltre, una grande novità è rappresentata dal VW Connect, un sistema che permette la connessione tra la vettura e l’utente, fornendo indicazioni, per esempio, sullo stile di guida, sulla posizione della vettura e sullo stato della manutenzione. La Polo Trendline adotta di serie cerchi da 15 pollici.

La versione Comfortline, in Italia, offre sistema di infotainment Composition Media, condizionatore Climatic, rivestimenti dei sedili in pregiato e robusto velour, alzacristalli anteriori e posteriori con comando comfort e volante multifunzione. Di serie, inoltre, sono anche i cerchi da 15 pollici in lega leggera e la ricarica a induzione.

Optando per la versione Highline la dotazione prevede: illuminazione ambiente bianca a LED (porte anteriori e cruscotto), Active Info Display, pacchetto R-Line Esterno, volante multifunzione rivestito in pelle al pari della leva del cambio e del freno a mano (piccolo pacchetto pelle), nonché cerchi in lega leggera da 16 pollici modello Las Minas.

Il modello top di gamma è rappresentato dalla Polo GTI, ora con motore 2.0 TSI 200 CV. L’assetto sportivo è di serie e, a richiesta, si può avere l’assetto Sport Select. La più potente delle Polo è caratterizzata da un paraurti anteriore specifico con appendice aerodinamica e fendinebbia integrati. Tra gli elementi caratteristici GTI del frontale figurano linee rosse sulla calandra, prese d’aria con struttura a nido d’ape e, naturalmente, il logo GTI. Esclusivamente per la GTI saranno offerti fari a LED opzionali con un profilo rosso, che crea continuità stilistica con le tipiche linee della calandra. Nella zona posteriore la Polo GTI si fa immediatamente riconoscere per lo spoiler sul tetto in nero lucido, il diffusore nel paraurti, il doppio terminale di scarico specifico sul lato sinistro, i gruppi ottici posteriori a LED e l’immancabile logo GTI. Lateralmente, tra i segni distintivi GTI figurano i cerchi in lega leggera da 17 pollici diserie (o da 18 pollici a richiesta), i sottoporta maggiorati e le pinze dei freni verniciate in rosso.

Per la prima volta la Polo viene proposta con una motorizzazione a gas metano: un 1.0 TGI 90 CV di nuovo sviluppo. Sono inoltre disponibili quattro motori benzina e due Diesel. La gamma dei motori benzina spazia dall’1.0 MPI da 65 CV fino al 1.0 TSI da 115 CV. Sul fronte delle motorizzazioni Turbodiesel TDI la Polo viene offerta in versione da 80 e 95CV. Tutti i motori sono dotati di serie di sistema start/stop e di recupero dell’energia. A partire da una potenza di 95 CV tutti i motori possono essere abbinati al cambio a doppia frizione DSG. Come top di gamma la GTI completerà la famiglia Polo; il suo TSI sviluppa una potenza di 200 CV.