Lacca sulla targa dell’auto, lo stanno facendo tutti gli automobilisti: il motivo ti stupirà

Spruzzare la lacca sulla targa è la nuova moda degli automobilisti, per sfuggire ai controlli degli autovelox, molti ancora non lo conoscono.

Lacca sulla targa
Lacca sulla targa – Mottorinews.it

L’automobilista vive con la paura di incontrare un controllo con l’autovelox, da parte delle autorità sulle strade. Questo spinge le persone ad utilizzare diversi metodi per aggirarli, dai più fantasiosi a quelli davvero efficaci che sono oltre il limite della legalità.

Il trucchetto della lacca sulla targa

Il metodo della lacca sulla targa riprende un po’ quelli che già sì conoscono. Ovvero quelli come mettere un nastro trasparente sulla targa, oppure averla sporca di fango. L’applicazione è molto semplice, basterà spruzzare la lacca su tutta la targa, ed avremo una targa luccicante.

Questo luccicare dovrebbe proprio fare l’azione di disturbo al sistema di controllo, riflettendo il flash o la luce del sole. Ma siamo certi che funziona davvero?

Lacca in foto

La lacca oltre che ad essere utilizzata per i capelli, ha un altro scopo? – motori.news

Questo metodo davvero ci ripara dagli autovelox, come dicono?

Ovviamente no, ed il motivo è molto semplice, ed ora lo andiamo a vedere. La telecamera è calibrata alla perfezione, e infatti gli basta anche una sola lettera, per risalire alla targa. Una volta che è risalito alla targa, sarà semplicissimo poi applicare la sanzione amministrativa all’automobilista che non ha rispettato i limiti.

Quindi non applicate questo metodo, anche perché si può andare incontro ad ulteriori conseguenze. Infatti, si rischia di essere sanzionati per tentata frode ai danni dello Stato.

Cosa accade se si viene pizzicati con la targa manomessa

Utilizzare questo comportamento di eludere agli autovelox, porta con sé delle conseguenze molto gravi. Le autorità potrebbero fermarci se sospettano qualcosa, magari vedendo qualcosa di anomalo proprio dalla targa.

Qui attenzione, perché se il controllo ha esito positivo, rischiate come minimo una multa amministrativa. La multa varia a seconda di cosa noi utilizziamo per nascondere la targa. La targa sporca di fango, ad esempio, si ha una multa che varia dai 42 ai 173 euro, ma se invece noi utilizziamo la lacca, quanto rischiamo?

Carabinieri in azione
Un posto di blocco potrebbe controllarci la targa – motori.news

Qui il Codice della Strada è ancora più severo, perché fa rientrare il reato in quelli di contraffazione della targa. La multa qui è molto salata, dato che sì parte da un minimo di 1.988 euro ad un massimo di 7.953 euro.

Questo reato comunque non è penale, dato che la targa è ancora visibile, diverso è, l’utilizzo di strumenti per nasconderla. La situazione lì è molto grave, e scattano le manette per il possessore di tali oggetti. Quindi meglio rispettare i limiti di velocità il gioco non ne vale la candela.