La notizia era nell’aria ormai da un po’ di tempo e proprio questa settimana il team Honda ha reso ufficiale la notizia relativa a Marc Marquez, che terminerà la stagione 2020 senza disputare nemmeno le ultime due gare (a Valencia e in Portogallo). Purtroppo sta circolando un’altra indiscrezione che preoccupa davvero tutti, a quanto pare il campione del mondo in carica rischia di saltare anche l’inizio della prossima stagione 2021 di MotoGP.

Purtroppo a destare preoccupazione è il suo infortunio al braccio destro. Stando a quanto riportato dal sito specializzato internazionale ‘The Race’, le condizioni dell’omero (osso del braccio) sono inaspettatamente e notevolmente peggiorate.

Come ben sappiamo Marc Marquez già si è sottoposto a ben due operazioni chirurgiche per inserire delle placche di titanio di supporto al braccio, che si è fratturato in seguito ad una brutta caduta durante il GP di Spagna a Jerez de la Frontera, gara inaugurale della stagione 2020 del Motomondiale.

Infortunio Marquez, si prospetta un terzo intervento chirurgico?

Per ogni intervento chirurgico al quale si è sottoposto Marc Marquez si è dovuto, per forze maggiori, eseguire vari fori che con molta probabilità sono andati a compromettere la stabilizzazione dell’osso.

Per tal motivo, già da diversi giorni, voci di corridoio hanno sollevato l’eventualità di un necessario terzo intervento chirurgico, relativo questa volta al trapianto dell’osso, che prevedrà ipoteticamente una piccola rimozione di osso dalla cresta iliaca del bacino. Se questo non sarà possibile la questione si farà più grave, in quanto il pilota potrebbe rischiare persino la pseudoartrosi omerale, che andrà a compromettere la sua carriera. La speranza, ovviamente, è che non si arrivi a ciò.

Stando alle ultime notizie giunte dal quotidiano sportivo ‘La Gazzetta dello Sport’, pare che Marc Marquez debba restare fermo ancora altri sei mesi. Si tratta di un’ulteriore sciagura, se si considera che al primo test del 2021 mancano solo 14 settimane e 19 al primo Gran Premio inaugurale della prossima stagione di MotoGP. Qualora tale ipotesi venisse confermata, sarà un bel problema per la Honda che dovrà sbrigarsi a trovare il sostituto del Cabroncito.

Tra i possibili nomi ci sarebbe quello di Cal Crutchlow, ma il britannico ha preferisce le vesti di collaudatore con Yamaha. Così torna il nome caldo di Andrea Dovizioso, che in questi giorni avrebbe detto di volersi dedicare al motocross il prossimo anno. Ma se dovesse ricevere questa stellare chiamata, cosa risponderebbe?