Maserati MC20, la supercar viene richiamata di nuovo | Imperdonabile un errore del genere

Incredibile ma vero, anche le Maserati non sono perfette! Questo modello, la MC20, è stato richiamato per un problema molto fastidioso. Ecco quale

Maserati richiama la MC20
Maserati richiama la MC20 – Motori.News

Prodotta a Modena, la Maserati MC20 era già stata richiamata per la prima volta, per un problema su un alloggiamento del sensore della linea del carburante che, non essendo montato perfettamente, avrebbe potuto rompersi. In questa occasione invece, la Casa del Tridente richiama il modello, con motore centrale sui fanali posteriori, che potrebbero sfarfallare involontariamente, a causa di un transistor forse difettoso.

Maserati MC20: 230mila euro e ha pure un difetto…

Il 23 febbraio scorso, durante un test drive presso lo stabilimento di assemblaggio in Italia, la casa automobilistica, di proprietà di Stellantis, ha scoperto il problema su due veicoli. L’indagine successiva ha portato la Maserati a chiamare Magna Lighting, il fornitore di fanali posteriori, per un’analisi approfondita. Secondo il rapporto allegato, il transistor a semiconduttore di ossido di metallo, sul PCB provoca lo sfarfallio involontario. 

Maserati MC20
Maserati MC20 – motori.news

Il MOSFET e il circuito stampato, a detta dell’azienda, non verranno sostituiti. Maserati afferma che sta sostituendo del tutto, le luci posteriori con unità di rimedio, che presentano il MOSFET corretto integrato, nel circuito stampato. La casa automobilistica italiana osserva inoltre che i fanali posteriori in oggetto, non soddisfano i requisiti dello standard federale di sicurezza (stiamo parlando di un’auto venduta negli Usa), dei veicoli a motore 108.

Perché il produttore deve fornire le luci dei freni con uno stato di accensione costante. Quindi sono state richiamate un totale di 56 auto negli Stati Uniti d’America. Questi veicoli sono stati prodotti tra il 5 novembre 2021 e il 28 febbraio 2022. La data di notifica prevista per il concessionario e il cliente è il 3 giugno. La Maserati Corse 2020, è stata lanciata in pompa magna a settembre 2020.

Potenza e caratteristiche di questa vettura

David Beckam e la sua Maserati MC20
David Beckam e la sua Maserati MC20 – motori.news

Questa vettura possiede un propulsore V6 biturbo che ha molto in comune con il motore Ferrari F154 e con l’Alfa Romeo 690T. Battezzato con il nome italianizzato di Nettuno, il V6 a 90 gradi è dotato sia di babordo, che di iniezione diretta e accensione a getto turbolento. Quest’ultima è una tecnologia Mahle collaudata in Formula 1, un sistema di combustione a precamera, progettato per sparare getti di fiamma nella carica principale, accendendola. In combinazione con le doppie candele, il vantaggio è evidente.

Più specificamente, permette l’accensione della miscela aria-carburante, in più punti, per una migliore combustione. Maserati cita una rispettabile potenza di 630 e 730 Nm (538 piedi-libbra) di coppia, sufficienti per 2,9 secondi a 100 chilometri orari (62 miglia orarie) e una velocità massima di oltre 325 chilometri orari (202 miglia orarie). Ultimo ma certamente non meno importante, la Maserati MC20 è dotato della stessa scatola a doppia frizione della Corvette C8. Per chi fosse interessato, il prezzo del modello base è di 230 mila euro!