L’ex campione Max Biaggi, che a partire dalla prossima stagione 2020 di Moto3 accoglierà nel suo team i due talenti in erba Romano Fenati e Alonso Lopez, è tornato a far parlare di sé. Il team manager, che veste ormai i panni di partner ufficiale di Husqvarna nella categoria cadetta, ha rilasciato un’intervista abbastanza pungente (nei confronti ancora una volta di Valentino Rossi) ai microfoni di Radio Marca. Una chiacchierata interessante che ha toccato uno dei temi più discussi di fine stagione: ossia l’addio di Jorge Lorenzo. Come possiamo ben ricordare tra l’ex pilota romano e lo spagnolo c’era un bel feeling ed una vera amicizia.

Max Biaggi parole al bacio per Lorenzo, frecciatina al ‘Dottore’?

Secondo le parole di Biaggi la scelta di Jorge Lorenzo si è rivelata abbastanza dolente per tutti gli appassionati delle due ruote presenti in ogni parte del mondo. Una decisione sofferta per gli amanti del Motomondiale e soprattutto per i tifosi del maiorchino che hanno “perso” il loro grande campione. E secondo Max i veri campioni rimangono per sempre nella storia. Tra Max Biaggi e Jorge Lorenzo ci sono ben nove anni di differenza per quanto riguarda il loro addio alle corse, infatti, il romano si è ritirato all’età di 41 anni mentre lo spagnolo a soli 32 anni. Un’età abbastanza giovane per decidere di appendere il casco al chiodo e che, secondo il team manager, aveva ancora tanto da regalare in pista. Ecco quanto commentato da Max:

Perdiamo un pilota che ha vinto così tanto e ci mancherà molto in questo sport, in parte perché era l’unico che negli ultimi 10 anni è stato in grado di combattere e battere Marc. Per un anno abbiamo parlato di questo ma non potevo dire nulla”.

L’intervista di Biaggi a Radio Marca è poi proseguita parlando della supremazia del neo campione del mondo Marc Marquez. Un pilota “extraterrestre” che negli ultimi tempi ha fatto vedere tutto il suo talento. Secondo l’ex pilota romano di MotoGP, il campione di Cervera continuerà a vincere per molto tempo, considerata soprattutto la sua giovane età. Per Max il sei volte campione iridato vincerà più di dieci Mondiali in classe regina. Arriva poi la frecciatina a Valentino Rossi, dichiarando che non preferisce parlare dei nove titoli mondiali (ottenuti dal pilota di Tavullia) che lo spagnolo può tranquillamente superare, ma di quelli futuri che magari arriveranno magari da parte del francese Fabio Quartararo