Abbiamo avuto il piacere di provare una delle berline più belle ed eleganti presenti sul mercato. Ecco la prova della Mercedes C 300 Sport

La Classe C 300 è la berlina media della Casa tedesca. Appartiene ad una fascia premium di mercato ed è giunta alla quarta generazione. In vendita da marzo 2014 la 300 è disponibile in commercio sia in versione a tre volumi che station wagon con motori a benzina, a gasolio ed ibridi. Abbiamo provato sulle strade spagnole di Tenerife la versione a benzina Mercedes C 300 equipaggiata con il 2.0 litri turbo da 245 CV. Ecco le nostre impressioni.

LINEA E DIMENSIONI
Esteriormente la Mercedes Classe C 300 è davvero affascinante. E’ una tre volumi, carrozzeria non molto in voga nel nostro mercato, ma grazie a linee sinuose che richiamano un’auto coupè riscuote un gran successo anche in vesti di berlina. La lunghezza dell’auto, pur essendo la tre volumi più piccola della Casa tedesca, è di 469 cm, con un passo di 284 cm ed una larghezza di 1,84 m. La capacità del bagagliaio è di 480 litri, non facilmente sfruttabili viste le forme del bagagliaio non molto lineari ed omogenee.

Per chi ha famiglia numerosa e deve viaggiare spesso a pieno carico la versione sw dispone di una decina di litri di capienza in più, ma soprattutto ha un bagagliaio più sfruttabile. L’abitabilità a bordo è ottima anche per 5 persone, lo spazio dietro per le gambe c’è in abbondanza. Molto buona la posizione di guida, facilmente regolabile dai comandi posizionati sulla portiera del guidatore. La stessa funzione è presente anche per il sedile passeggero. Il volante, anch’esso a regolazione elettronica, viene gestito tramite una leva posizionata vicino a quella di azionamento dei fanali.

Sulla destra del volante, invece ci sono la leva dei tergicristalli e quella del cambio. Esternamente la Mercedes Classe C 300 a benzina montava cerchi da 18 pollici che insieme ai fanali full LED impreziosiscono una linea già sportiva di suo. L’insieme della vettura appare armonico e ben progettato in ogni dettaglio. Pecca solo l’apertura del bagagliaio posteriore comoda, ma non curatissima nei particolari nella parte dei giunti che permettono l’apertura.

PRESTAZIONI E CONSUMI
La Mercedes Classe C 300 monta il motore turbo da 2.0 litri da ben 245 CV e 370 Nm di coppia, con trazione posteriore. La massa della vettura di poco superiore ai 1.500 kg consente prestazioni entusiasmanti anche nella modalità di guida Comfort. Proprio lo stile di guida si può regolare tramite la comoda levetta situata ne tunnel centrale, lato guidatore. Sono ben 5 le modalità selezionabili: Individual, Comfort, Eco, Sport e Sport +.

Anche settando la vettura in Eco, questa si fa trovare sempre pronta ad ogni affondo. Ma è la modalità Sport + la più divertente. Nonostante ci sia un intervento dell’elettronica ancora importante, i 245 CV si sentono tutti. Abbiamo apprezzato l’erogazione del motore sempre lineare anche su tortuose strade di salita dove spingendo a fondo sul pedale dell’acceleratore si ha sempre la sensazione che l’auto voglia aggredire l’asfalto. Ci è piaciuto soprattutto il comportamento in curva: la Mercedes Classe C 300 è rimasta sempre composta e non ha accennato alla minima scodata anche forzando l’uscita. La velocità massima è di 250 km/h mentre lo scatto da 0 a 100 avviene in poco più di 6 secondi. Per quanto riguarda i consumi, questa è l’auto da scegliere se il portafogli non ha problemi. La Mercedes Classe C 300 non beve in modo spropositato, ma comunque si va difficilmente sopra i 13 km/litro.

La media che abbiamo riscontrato su strade extra urbane con una guida brillante è stata di circa 10,5 km/litro. Nessun problema quando la benzina costa 1 euro al litro, ma con i prezzi dell’Italia pensateci bene prima di fare la vostra scelta. Altre note di merito sono il pre-tensionatore elettronico delle cinture di sicurezza che tiene sempre il guidatore incollato al sedile (ben progettato ed avvolgente in curva). Anche l’insonorizzazione è ottima, abbiamo spinto il motore sino ad oltre 6.000 giri/min senza troppi rumori nell’abitacolo e non notando particolari vibrazioni o ritardi nella risposta del turbo. Nel complesso una vettura sportiva, ma nello stesso tempo elegante ed adatta ad ogni occasione.

COMFORT ED OPTIONAL
Il prezzo di questa Mercedes C 300 Berlina in allestimento Sport è di poco superiore ai 52 mila euro. Per questa cifra ci sono di serie cerchi in lega da 18 pollici (pneumatici generosi da 245), navigatore satellitare con mappe 3D. Ed ancora clima automatico bi-zona, interni in pelle nera con cuciture bianche, regolazione automatica di sedili e volante e cambio automatico a 7 rapporti.

Sempre di serie touchpad per il controllo del sistema di infotainment posizionato nella consolle centrale, cofano motore attivo per sicurezza pedoni, controllo elettronico della trazione, Keyless Start, levette del cambio al volante e cruise control. Sulla vettura in prova c’erano anche l’impianto audio Sound System Surround Burmester che costa circa un migliaio di euro, i fari Multibeam LED da 958 euro ed il tetto apribile con funzione Pre-Safe da oltre 2.000 euro. Insomma una vettura ben completa con una potenza che fa divertire e con un aspetto che non passa inosservato viene una cifra vicina se non superiore ai 60 mila euro.

Sborsando una somma del genere sul mercato si può comprare di tutto, ma questa Mercedes Classe C 300 ci ha dato soddisfazioni che non tutte le auto regalano. Agile, scattante, spaziosa dentro e bella da vedere. Sono tanti soldi, ma per chi se li può permettere sono davvero spesi bene. Consigliamo di dotarla del corredo di optional che migliorano la sicurezza, un’auto deve essere bella, ma anche sicura.

PREGI
Linea affascinante
Ottima guidabilità e tenuta di strada specie in uscita di curva

DIFETTI
Alcuni particolari migliorabili
L’elettronica è troppo presente anche in modalità Sport +