Arrivano notizie positive su Michael Schumacher, l’ex campione della F1 rimasto vittima di un grave incidente sciistico avvenuto il 29 dicembre del 2013 a Meribel. Uno dei più grandi piloti del “Circus”, ormai da quattro anni, sta vivendo una situazione difficile iniziata con la caduta sulle nevi della località francese e proseguita con la degenza di sei mesi in ospedale con conseguente riabilitazione nella sua dimora.

Moglie, figli e parenti, sulle condizioni di Schumacher, non parlano, mantenendo il massimo riserbo. Oltre alle indiscrezioni relative alle numerose sedute di riabilitazione, su Schumacher non si sa quasi nulla, con i tanti tifosi sempre più preoccupati.

A rompere questo silenzio, però, nelle scorse ore, alla testata tedesca Bunte.de, ci ha pensato un caro amico della famiglia che, per questioni di privacy, ha voluto mantenere l’anonimato. “Corinna e i ragazzi sperano ad oggi che ci possa essere un miracolo medico. Date le circostanze, Michael sta relativamente bene. Schumi manda segnali dal suo mondo lontano”. Sono state queste le parole dell’uomo che ha acceso la speranza negli appassionati.

Frasi importanti che fanno capire, altresì, come la famiglia del teutonico speri, ovviamente, in una graduale ripresa dello stesso Schumacher. L’amico, inoltre, non ha confermato, né smentito le notizie dei giorni scorsi, che volevano il sette volte Campione del Mondo in procinto di trasferirsi in una clinica americana (Texas) per proseguire le cure riabilitative.