Photo Credits | Gerald Cicero7 /Pixabay

Lo sapevate che non si può circolare con una motocross sulle strade cittadine? Se la risposta è no, sappiate che chi guida il mezzo citato poc’anzi in città, rischia una multa salata.

Proprio su tale questione, nei giorni scorsi, a un giovane centauro è stata comminata una multa di ben 6.000 euro, per non aver rispettato il Codice della strada, oltre alla confisca del mezzo, attualmente nel deposito giudiziale. Il ragazzo in questione di 16 anni, però, stava circolando per le strade di Brindisi anche senza patente, necessaria per condurre il motociclo, quando è stato intercettato da una pattuglia della Polizia di Stato.

Una decisione ineccepibile presa dagli agenti in quanto hanno applicato la lettera la normativa, secondo la quale una moto da cross può solo circolare nel suo “spazio”, ovvero su pista.

In Italia, il motocross è amato da tantissimi appassionati, vogliosi di provare il brivido della velocità su circuiti omologati. Nello sport, inoltre, rappresenta quell’attività considerata tra le più faticose del mondo. A conferma di questa tesi, anche Valentino Rossi, anni fa, durante un’intervista a motosprint.corrieredellosport.it affermò: “Devi essere nato come pilota di motocross ed essere abituato con queste moto, perché non è un gioco da ragazzi”