Lo scorso 9 agosto 2019 si è tenuta una riunione in Austria al Red Bull Ring circa il nuovo regolamento sportivo per il jump start. La Grand Prix Commission era composta da: Carmelo Ezpeleta (Presidente Dorna), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA), Takanao Tsubouchi (MSMA), Jorge Viegas (Presidente FIM), Carlos Ezpeleta (Dorna), Mike Trimby (segretario del summit IRTA) e Corrado Cecchinelli (direttore di tecnologia). Questi signori appena citati hanno preso le loro decisioni e formulato le nuove regole in vista della stagione 2020.

Regolamento sportivo 2020, ecco le novità

Dopo le polemiche sorte in seguito alla prime gare circa le partenze anticipate, la Commissione di Gara ha deciso di apporre una modifica su questa regola a partire dalla prossima stagione 2020. Durante la stagione 2019 in corso si è parlato molto sulla penalità data per la partenza anticipata in MotoGP, ad oggi si parla infatti di Ride Through. La griglia di partenza è “controllata” da una telecamera e se un pilota accenna ad un piccolo movimento ecco che viene sanzionato (come accaduto a Cal Crutchlow in Argentina e a Maverick Vinales ad Austin). Queste a seguire sono le nuove regole:

BANDIERA NERA CON DISCO ARANCIONE

Questa dovrebbe trattarsi della novità più importante con effetto immediato. Il pilota che vedrà sventolarsi questa bandiera dovrà lasciare la pista e rientrare ai box, e prima di far rientro in pista dovrà attendere l’autorizzazione da un ufficiale di gara.

DAL RIDE THROUGH AL LONG LAP PENALITY

La nuova regola andrà in vigore a partire dalla stagione 2020 e riguarda la sanzione sulla falsa partenza. Ci sarà, infatti, l’addio al Ride Through per lasciar spazio a due Long Lap Penality, che dovranno essere eseguiti durante i 5 giri successivi all’indicazione.  

PNEUMATICI PER MOTO2 E MOTO3

I piloti che passeranno dalla Q1 alla Q2 avranno a disposizione una gomma anteriore in più, come già accade per quella posteriore. Tale cambiamento andrà in vigore a partire dal prossimo Gran Premio di Gran Bretagna.

SLIDER DEL GINOCCHIO

Questa modifica sarà applicata sin da subito, secondo cui sarà vietato utilizzare le cosiddette “saponette”. Difatti, di recente c’è stato un pilota che aveva una saponetta fissata al ginocchio con viti di metallo, le quali avevano procurato scintille una volta giunte a contatto con l’asfalto. Questo creava problemi di visuale agli altri piloti, dunque non sarà più ammesso.