Ahi Fabio Quartararo che guaio, ma è meno serio di quanto sembra

Fabio Quartararo ha riportato una lesione in allenamento. Ma c’è tempo di tornare in forma, sia per lui che per Yamaha… 

fabio-quartararo-lesione-motogp
Fabio Quartararo, un piccolo intoppo – MotoriNews

Non è stato esattamente il 2022 che Fabio Quartararo si aspettava. A partire dalla difesa del titolo MotoGP, letteralmente sfumato nella seconda parte di stagione con la rimonta inarrestabile di Pecco Bagnaia e Ducati. E con una Yamaha non dimostratasi esattamente all’altezza… Ma Quartararo ora deve pensare solo al suo fisico, visto quanto successo proprio ieri. Un incidente in allenamento ed una lesione ad una mano, chiusura non proprio ideale in un’annata complicata. Fortunatamente la pausa invernale è lunga, il pilota francese sarà perfettamente in forma per i test di febbraio.

Quartararo convalescente

Il pilota Yamaha stava già facendo i conti con un altro problema. Una microfrattura al dito medio della mano sinistra, riportata in seguito ad un incidente durante il GP di Sepang. Era servito solo un piccolo intervento dopo la gara, scartata invece l’opzione in seguito ai controlli post GP e test a Valencia. Ma la mano sinistra non ha tregua, visto è proprio quella lesionata in questa occasione. Ci pensa lo stesso Fabio Quartararo ad informare sull’accaduto attraverso un breve post social. “Ieri sono caduto mentre mi allenavo in motocross scrive l’iridato MotoGP 2021. “Ho riportato una piccola frattura alla mano sinistra. Non serve un intervento, è tempo di recuperare.” Nessuna necessità quindi di finire sotto i ferri, Quartararo osserverà un periodo di riposo per poi iniziare un percorso di riabilitazione. Un piccolo intoppo, ma come detto la pausa invernale è ancora lunga, ha tutto il tempo di rimettersi verso una stagione 2023 importantissima.

Yamaha, corsa contro il tempo

Dalla casa dei tre diapason infatti dipende il destino di Fabio Quartararo. L’unico pilota in grado di portare in alto la M1, dando addirittura filo da torcere al bolide Ducati guidato da Pecco Bagnaia. Senza nulla togliere all’italiano, il pilota francese ha dato prova di grande talento, di una non comune capacità di spingersi oltre il limite. E Yamaha sa benissimo che non può permettersi di perdere il suo asso vincente… Ma i test di Valencia hanno deluso parecchio Quartararo, soprattutto a livello di motore, qualcosa che chiede da novembre 2021. Il giovane di Nizza ha firmato un rinnovo biennale, ma sta a Yamaha fare l’impossibile per tenerselo stretto fino al 2024, visto che le scappatoie ci sono sempre in un contratto. E, nel peggiore dei casi, Quartararo potrebbe anche perdere la pazienza con il costruttore di Iwata ben prima della scadenza.