MotoGP: Aleix Espargaro, ma non dovevi riposare? Non si ferma un attimo!

Riposo, quale riposo? Aleix Espargaro, nonostante il tallone, non perde il ritmo. C’è un titolo MotoGP da conquistare… 

aleix-espargaro-motogp-aprilia-instagram
Aleix Espargaro no stop – MotoriNews

Alle spalle il fine settimana a Silverstone, davanti un altro round MotoGP ma in Austria. Su un tracciato rivisto, una difficoltà in più per i ragazzi del Motomondiale. La sfida mondiale è aperta, Ducati e Aprilia stanno dando la caccia a Fabio Quartararo, un po’ sottotono negli ultimi due GP. Ma come arriveranno i due piloti della casa di Noale? Maverick Vinales è scatenato, Aleix Espargaro almeno in teoria è un po’ più acciaccato. Almeno sulla carta, visto che gli ultimi controlli hanno rilevato una frattura ad un tallone. Ma sembra che lo spagnolo non stia dando particolare peso al problema, anzi non si ferma un attimo!

E meno male che…

In seguito a tutti i controlli del caso dopo il pauroso botto nelle ultime prove libere, il personale medico aveva prescritto una sola cosa. Aleix Espargaro doveva osservare qualche giorno di riposo, in modo da non affaticare il tallone ed arrivare nella migliore condizione possibile in Austria. Si tratta pur sempre di una frattura… Evidentemente però bisognava specificare un po’ più nel dettaglio il significato di “stare fermo”. Chi si aspettava che il #41 di casa Aprilia rimanesse tranquillo sul divano è rimasto decisamente deluso. Espargaro ha continuato ad allenarsi senza sosta, per un perdere un attimo della forma fisica. L’eccezionale prima parte di campionato 2022 l’ha decisamente galvanizzato, infortunio o meno. Anzi, s’è mostrato deluso di un nono posto ottenuto dopo un botto da paura e stringendo i denti! La lesione già c’era, anche se non si sapeva ancora per l’infiammazione post incidente.

motogp-aleix-espargaro-instagram
Espargaro, testa all’Austria – MotoriNews

Verso l’Austria

Allenamento no stop in palestra che è durato pochi giorni. Aleix Espargaro infatti ha ricominciato a correre in bicicletta, sua grandissima passione e parte fondamentale della sua preparazione. Come detto, il 33enne spagnolo è lanciato e non vuole lasciare nessun dettaglio al caso. Per la prima volta sta lottando per il Mondiale MotoGP, ‘capitano’ di un marchio come Aprilia che è vicinissimo alla storia anche in classe regina. Cosa può esserci di più? Ora poi il marchio veneto può contare su un Maverick Vinales rinato dall’addio a Yamaha, avvenuto l’anno scorso proprio in Austria. Il pilota numero #12 vuole anche togliersi un certo sassolino ed il Red Bull Ring sarebbe il posto migliore per farlo… Ma ha garantito il massimo supporto al collega ed alla squadra per puntare al ‘bottino grosso‘. Tallone dolorante o meno, Aleix Espargaro punta nientemeno che al massimo possibile per rimanere in gioco.