MotoGP: Alex Rins è una furia contro il marshall dopo l’incidente, non crederete mai perché!

Alex Rins protagonista di una strana litigata con un commissario di pista dopo la sua caduta. Ecco cos’è successo. 

rins-litigata-commissario-misano-motogp
Alex Rins inferocito dopo la caduta – MotoriNews

È stata una prima giornata positiva per Alex Rins a Misano. Il pilota Suzuki, assieme al ‘solito’ Quartararo, è stato a lungo l’unico non-Aprilia e non-Ducati in grado di giocarsela coi ragazzi delle due case italiane. Nelle prove libere del pomeriggio però c’è stato un intoppo, una scivolata verificatasi alla curva 15 del mitico tracciato italiano. Tutto a posto, nessun problema per lo spagnolo, fino ad un improvviso scatto d’ira contro un commissario di pista. Scena inconsueta per il sempre tranquillo Alex Rins, ma che è successo? In seguito ha spiegato lui stesso l’incredibile motivo.

“Me l’ha fatto scoppiare!”

Era la seconda metà della sessione di prove libere del pomeriggio. Il pilota #42 stava ben figurando di nuovo, sempre nelle zone alte della classifica, in mezzo alle Ducati ed alle Aprilia. Ad un tratto però ecco l’errore, una caduta a ‘bassa velocità’ (150 km/h) alla curva 15 del Misano World Circuit. Alex Rins si rialza, i commissari di pista accorrono come sempre per vedere la situazione sua e della moto. In quel momento il pilota si sposta quasi verso il tracciato, ma uno dei marshalls lo ferma prontamente afferrandolo per un braccio. È in quel momento che assistiamo allo strano scatto d’ira di Alex Rins, che in seguito ne spiegherà il motivo. “L’airbag non s’era aperto nella caduta, in questi casi si può ripartire. Quando mi ha afferrato me l’ha fatto scoppiare!” Lo spagnolo quindi è tornato ai box a piedi, ancora su di giri per quanto successo. Ma a mente fredda ci ripensa e si muove.

Alex Rins si scusa

Nel corso della sessione Moto2 infatti il pilota Suzuki prende lo scooter e torna nel punto dove si trova il commissario. Di lì il chiarimento, spiegandogli il perché della sua rabbia improvvisa e scusandosi. “Abbiamo fatto pace” si legge sui suoi canali social, assieme al video del momento. Un lieto fine, con anche il riconoscimento al lavoro dei ragazzi in circuito. Un finale un po’ strano per una giornata che era partita bene. “La caduta mi ha tolto un po’ di fiducia ha ammesso in seguito Alex Rins, 14° e quindi provvisoriamente fuori dalla Q2. Ma ci riproverà, sperando nel bel tempo al Misano World Circuit per provare a migliorarsi ancora. Lo spagnolo vuole chiudere al meglio con Suzuki, qualche segnale positivo s’è già visto.