Il weekend del Gran Premio d’Olanda, ottava tappa della stagione 2019 di MotoGP, non è iniziato nei migliori dei modi per alcuni piloti. Questa mattina, infatti, nei minuti finali della prima sessione di prove libere di Assen, lo spagnolo Jorge Lorenzo è stato protagonista di una brutta e spaventosa caduta alla curva 7. Il pilota della Repsol Honda è stato immediatamente soccorso dall’ambulanza e trasportato in ospedale. Dopo il forte impatto l’ex Yamaha ha accusato dolori alla schiena, al collo, difficoltà nella respirazione e un trauma toracico. Ecco il video dell’incidente preso dalla pagina MotoGP zone

MotoGP Assen, incidente Lorenzo: parla Alberto Puig

Alberto Puig, team manager della Honda, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all’incidente di Jorge Lorenzo al termine delle prime libere di Assen, queste le parole riportate da Sky Sport:

Il colpo è stato molto forte, i medici hanno deciso di portarlo in ospedale per effettuare altri accertamenti. Il pilota è cosciente, anche se la botta alla schiena è stata forte. Faceva fatica a respirare. Jorge naturalmente non è contento, ma sono cose che succedono. L’importante adesso è controllare che vada tutto bene, di routine saranno fatti controlli anche agli altri organi vitali”.

Caduta di Lorenzo, la più spettacolare tra le altre

Una mattinata nera anche per altri piloti che solamente pochi minuti prima della caduta di Lorenzo, sono finiti sull’asfalto ad oltre 200 Km/h, tra questi Danilo Petrucci. Il pilota della Ducati Desmosedici si è schiantato una volta uscito dalla curva 14. Per fortuna nulla di grave per il pilota di Terni, che dopo la caduta è rientrato nei box per poi uscire di nuovo in pista dopo alcuni minuti.

Oltre Petrucci anche lo spagnolo Aleix Espargarò è stato autore di un altro incidente (per fortuna senza conseguenze) avvenuto in curva 5. Il pilota dell’Aprilia ricordiamo che si è da poco ripreso dall’ultimo infortunio subito a Barcellona. Lo spagnolo dopo la caduta di questa mattina si è subito rialzato, malgrado accusasse dolore alla gamba sinistra, ed è rientrato nei box.

MotoGP Assen, FP1: tempi e classifica

Il francese Fabio Quartararo, pilota della Yamaha non ufficiale, è stato autore delle prime libere segnando il tempo più veloce e fermando il cronometro su 1’33”909, staccando di soli 77 millesimi la Yamaha di Maverick Vinales e 260 millesimi la Ducati di Danilo Petrucci.

Il campione del mondo in carica Marc Marquez ha chiuso in sesta posizione a 613 millesimi da Quartararo. Mentre per Valentino Rossi è stata una prima sessione da dimenticare, infatti, il nove volte campione del mondo ha riscontrato diverse difficoltà e solamente verso la fine della sessione è riuscito a migliorare leggermente chiudendo in 12 esima piazza e a 837 millesimi dalla vetta.