Con due giornate di anticipo, precisamente al termine dello scorso Gran Premio di Misano, Fabio Quartararo si è laureato campione del mondo 2021 di MotoGP con Yamaha. Un pilota talentuoso ed un ragazzo sempre gioioso e sorridente, ma a renderlo così non è solamente il titolo appena portato a casa bensì all’italo-francese piace proprio la gente e, come ha dichiarato in un’intervista a ‘Repubblica’, non importa da dove si viene o qual è il colore della pelle, anzi, più si è straniero, più gli piace.

Il manager della Yamaha, William Favero, lo reputa un matto, ma con la testa sulle spalle. Quartararo conferma questo aspetto, sostiene di prendere la vita con felicità, però in pista è un altro. Nella vita di tutti i giorni si reputa iperattivo ed effettivamente un po’ pazzo. Fa un sacco di cose, sulla moto si trasforma, è determinato, ha una voglia pazzesca di vincere. Lo psicologo lo ha aiutato a credere di più in se stesso dopo la delusione dello scorso anno, quando pensava di prendersi il mondiale e invece è scomparso: non è stato un vero e proprio clic, ma da quando l’ha visto la prima volta è cambiato. Lo ha aiutato a trovare la serenità anche in moto, e la costanza.

Ma le vere parole sono giunte nei confronti di Valentino Rossi. Il neo campione del mondo della classe regina sostiene che è tutto merito del numero 46 se si trova dove è ora. Da piccolo dice di essere stato grassottello, sua mamma Martine lo ha fatto smettere con hamburger e patatine invitandolo a fare un po’ di sport. Così ha scelto la moto, un po’ perché correva già suo padre, ma soprattutto perché un giorno Rossi ha fatto una cosa incredibile.

Nel 2005, quando Fabio vide il modo in cui il nove volte campione del mondo sorpassò Gibernau a Jerez, gli è scattato dentro qualcosa ed ha espresso il desiderio di diventare un pilota e campione del mondo come lui. Lo ha giurato all’età di 6 anni. Alla fine il francese ha dichiarato che c’è sempre da imparare anche da Rossi, in queste sue ultime gare. Tutt’oggi Quartararo rispetta Valentino Rossi e si emoziona nel vederlo.