MotoGP: Franco Morbidelli, è una crisi senza fine. E se Yamaha ci ripensasse?

Franco Morbidelli continua il suo “passo del gambero” in MotoGP. Ed i dubbi Yamaha per il 2023 sarebbero più che leciti. 

motogp-yamaha-franco-morbidelli
Franco Morbidelli – MotoriNews

Si è chiusa una prima parte di stagione a due facce nello stesso team Yamaha factory. Fabio Quartararo sta volando, l’errore ad Assen ha solo dimostrato che anche il campione MotoGP può sbagliare, ma il margine sui rivali rimane solido. Dall’altra parte del box invece c’è un Franco Morbidelli che continua a precipitare a livello di risultati. La fatidica luce in fondo al tunnel non si vede, l’italiano continua nella sua crisi senza fine. Dai vertici è arrivata una recente rassicurazione in ottica contratto, ma siamo sicuri che Yamaha non abbia qualche ripensamento per il 2023?

Un altro disastro

Anche quello di Assen è stato un fine settimana nero. Per la casa di Iwata in generale, ma per Franco Morbidelli in particolare è stato un altro Gran Premio senza nessun guizzo. Anzi, la faccenda ha iniziato a prendere una brutta piega già venerdì, quando ostacola ben due piloti nel corso delle prove libere. Ovvero Enea Bastianini ed il collega VR46 Marco Bezzecchi. Ventesimo in griglia, senza feeling con la M1 e con una sanzione da scontare. Finisce qui? In gara va peggio“Non ho realizzato la Long Lap Penalty come avrei dovuto” ha raccontato Morbidelli. “Mi hanno detto di scontarla non appena avessi ricevuto il messaggio dalla tabella, ma non l’ho vista. Ero in mezzo al gruppo… Nessun messaggio nemmeno sul dashboard.” La Direzione Gara così raddoppia. “Ho scontato due sanzioni, però così le gomme si sono raffreddate.” Questo e un’entrata troppo garibaldina alla curva 5 (proprio dov’era già scivolato Quartararo) portano alla caduta ed alla fine di un altro weekend difficile.

Yamaha, lascia o continua?

Da grande speranza italiana delle due ruote all’oblio. Franco Morbidelli sembra avviato proprio verso questo percorso. Da vice-campione MotoGP 2020, capace di chiudere davanti a Quartararo ed a dettare legge in casa Yamaha con la moto meno aggiornata, a piazzamenti ai limiti della zona punti. Certo l’infortunio accusato nella stagione 2021 è stato importante, ma è ormai alle spalle e ci si aspettava il suo ritorno. Nulla di tutto questo invece, ma 25 miseri punti dopo 11 Gran Premi: un bottino magrissimo per un Morbidelli che non trova una via d’uscita. Siamo sicuri che Yamaha non stia riconsiderando il suo contratto ancora in essere per la stagione MotoGP 2023? Le voci circolano, ed i risultati non aiutano…