Ancora non può dormire sonni tranquilli Jorge Lorenzo. Un ennesimo infortunio desta un po’ di preoccupazioni a tutti i tifosi del neo pilota della Repsol Honda. Al termine dello scorso gran premio di Losail, l’ex Ducati, era preoccupato per le condizioni della spalla, infortunata dopo la caduta nelle prove libere 3 di sabato scorso.

Lorenzo dopo essere partito dalla 15esima posizione della griglia di partenza ha chiuso la gara del Qatar al 13esimo posto, riscontrando in pista serie ed evidenti difficoltà. Il campione maiorchino, come lui stesso conferma tramite un post sul suo account ufficiale di Twitter, si è sottoposto ad una TAC la quale ha evidenziato la frattura della prima costola destra. Questo nuovo infortunio richiederà il recupero di circa tre/quattro settimane. A seguire la conferma nel post del pilota:

INFORTUNIO LORENZO, PRIMA LO SCAFOIDE POI LA COSTOLA

Come possiamo ben ricordare Lorenzo, prima di subire il nuovo infortunio alla costola destra, si era già fermato ai box per la rottura dello scafoide al polso sinistro, negandogli così l’opportunità di partecipare ai consueti test pre-stagionali di Sepang, in Malesia.

DICHIARAZIONI LORENZO

Secondo quanto riportato dai colleghi di ‘ilGiornale.it’, queste sono le dichiarazioni del pilota spagnolo che ha rilasciato al termine della prima gara stagionale di MotoGP 2019 a Losail:

“Ho dolore a quattro o cinque parti del corpo, specialmente alla spalla e al polso. La caduta ha in pratica messo fine al nostro weekend. Penso di fare ulteriori controlli, perché ho veramente male e sento una sorta di ‘crack’ quando muovo la spalla: spero che non ci sia niente di rotto”.

Quest’oggi è stata poi confermata la diagnosi tramite la TAC: appunto la frattura della costola destra. Insomma un inizio al quanto turbolento per il campione dell’HRC, il quale dovrà fare i conti con un nuovo ed inaspettato infortunio. Il nostro augurio è quello di vederlo presto in pista, magari già al prossimo Gran Premio dell’Argentina in programma il 30 marzo 2019.