In vista della prossima stagione 2021 del mondiale di MotoGP, pare che sia tutto pronto per il passaggio di Danilo Petrucci nel team KTM. Il meeting avvenuto in Austria la settimana scorsa, pare abbia avuto esito più che positivo. Stando alle ultime notizie riportate dal quotidiano la ‘Gazzetta dello Sport’, il pilota di Terni insieme al suo manager Alberto Vergani sono rientrati in Italia e con loro avevano una copia del contratto andato a buon fine.

Secondo le indiscrezioni del mercato piloti, c’è un accordo tra le parti e manca solo l’ufficialità dell’operazione Petrucci-KTM. Il 29 enne è riuscito a mettere a segno solamente una vittoria in classe regina, precisamente al GP d’Italia del Mugello. Dopo due stagioni con la Ducati ufficiale, lascerà il posto a Jack Miller.

MotoGP, il contratto di Petrucci con KTM

Dopo l’incontro avvenuto al quartier generale della casa KTM, il manager di ‘Petrux’, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della rivista sportiva tedesca ‘Speedweek’. Ecco quanto riportato:

“Abbiamo visto tutto in KTM, le strutture sono davvero impressionanti. Le nostre aspettative sono state superate. Va tutto bene. Ora aspettiamo con calma i prossimi passi di KTM. Per quanto riguarda Danilo, posso dire che era felice, perché l’azienda è enorme e forte. Si vede che hanno il potenziale per raggiungere i risultati che hanno fissati come obiettivi. Se potremo fare parte di questo progetto in futuro, questo potrebbe essere il momento giusto per iniziare a lavorare con KTM. Per ora si è solo svolto un incontro introduttivo, abbiamo discusso di alcuni dettagli”.

Danilo Petrucci e KTM avrebbero raggiunto un accordo contrattuale di un anno con opzione per il 2022. Il ternano riceverà un ingaggio più alto rispetto a quello stipulato con il team Ducati (ossia 500 mila euro nel 2019 e 750 mila euro per il 2020). Il team austriaco ha voluto puntare sul 29enne per sostituire Pol Espargarò, promesso sposo del team Repsol Honda dove andrà ad affiancare Marc Marquez. Oltre al pilota di Terni la KTM aveva messo gli occhi anche sull’esperto Cal Crutchlow, che probabilmente lascerà il posto in LCR ad Alex Marquez.Danilo Petrucci sarebbe stato scelto dalla casa austriaca sia per motivi anagrafici, che comportamentali. Ma non solo, anche il fattore sponsor ha fatto la sua parte. Difatti, Cal Crutchlow avrebbe Monster come sponsor, ossia il rivale di Red Bull, che invece appartiene alla KTM da un bel po’. Per il Petrux era forte anche la tentazione di passare nel mondiale di Superbike con il team Aruba Racing Ducati. Ma il ternano avrebbe rifiutato la proposta per restare in MotoGP.

Certamente l’esperienza non manca a Danilo Petrucci. Approderebbe nel team di Mattighofen con un bagaglio di sei anni trascorsi in Ducati. L’ufficialità, dunque, sembrerebbe molto vicina.