Sono ormai anni che i piloti di MotoGP hanno più volte fatto appello a Dorna per lo spostamento di data del Gran Premio di Phillip Island. Le condizioni meteo quasi sempre fredde e con vento durante le ultime gare australiane hanno sempre provocato critiche nei team. La società spagnola che gestisce la parte commerciale del Motomondiale sarebbe a lavoro per cercare di spostare il GP di Australia della classe regina al mese di marzo o aprile, tutto questo a partire dalla stagione 2021.

GP Australia, le condizioni climatiche da sempre protagoniste

Come abbiamo potuto ben constatare anche la scorsa gara di Phillip Island le condizioni metereologiche sono state protagoniste, special modo il vento forte, a tal punto che le qualifiche sono state rimandate a domenica mattina. Addirittura il malcapitato Miguel Oliveira, a causa di un’improvvisa e forte raffica di vento, nel corso delle prove libere 4 è stato sbalzato dalla sua KTM finendo a terra a 300 km/h. Così Dorna sta pensando di “accontentare” le richieste dei piloti nel spostare l’appuntamento australiano a marzo o ad aprile, mesi in cui le condizioni climatiche sono più favorevoli. L’Australian Grand Prix Corporation dal suo canto non sarebbe d’accordo con questa scelta, in quanto sarebbe difficile ospitare due competizioni come la MotoGP (a Phillip Island) e la Formula 1 (a Melbourne) nello stesso mese.

Le dichiarazioni di Andrea Dovizioso

Queste a seguire sono le dichiarazioni rilasciate in una recente intervista dal forlivese Andrea Dovizioso, pilota della Ducati ufficiale, il quale si è esposto sul cambiamento della data australiana. Ecco quanto riportato da ‘f1ingenerale.com’:

“Ogni anno parliamo della stessa cosa, perché noi piloti diamo la nostra opinione su cosa sarebbe meglio dal punto di vista sportivo. Possiamo essere fortunati e avere una giornata di sole ad ottobre, ma il più delle volte è brutto. Il problema è che non abbiamo il potere di spingere abbastanza forte per un cambiamento.”

Il CEO di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha dichiarato che stanno valutando la possibilità di anticipare la gara nel 2021. Si tratta di una possibilità, anche se per il momento non c’è ancora nessuna conferma. Come già ribadito la Dorna farà il possibile per cercare di spostare la data della tappa australiana. Per il momento anche in vista della prossima stagione 2020 il GP di Phillip Island rimarrà in programma a fine ottobre, mentre a partire dal 2021 potrebbe esserci qualche cambiamento verso i primi mesi di inizio stagione. Qualora questa opzione dovesse andare in porto per i piloti sarà sicuramente una vittoria, perché stanno lottando da tempo per ottenere uno spostamento di data. Adesso tale possibilità potrebbe avverarsi.