MotoGP, Pecco Bagnaia: la fidanzata svela un retroscena

La fidanzata di Pecco Bagnaia, Domizia Castagnini, racconta qualche retroscena alla vigilia della gara più importante della sua carriera.

Pecco Bagnaia (Ansa)
Pecco Bagnaia – Motori.News

Al Ricardo Tormo di Valencia ci saranno amici, familiari, il maestro Valentino Rossi per dare manforte a Pecco Bagnaia, ad un passo dal titolo MotoGP 2022. Nel box oltre al suo staff tecnico ci saranno sua sorella Carola Bagnaia, da sempre figura di fiducia per il pilota sabaudi, e la fidanzata Domizia Castagnini, ormai una presenza fissa all’interno del garage Lenovo Ducati.

Insieme da sei anni, la fidanzata di Pecco Bagnaia racconta le emozioni alla vigilia del fine settimana importante della sua carriera da pilota. “Stiamo tutti provando a mantenere i nervi saldi, per quanto il pensiero sia focalizzato su quella cosa lì. Vada come vada, sarà un momento indimenticabile“. Vietato parlare di titolo mondiale e campionato, c’è un pizzico di scaramanzia, ma anche la voglia di allontanare la pressione, il nemico numero uno per il leader della Ducati.

Bagnaia e Domizia coppia d’oro nel paddock


23 i punti di distacco in classifica tra Bagnaia e Quartararo. In caso di vittoria del pilota francese della Yamaha a Bagnaia serve almeno un 14° posto al traguardo. Viceversa, per affermarsi campione del mondo basterebbe che Fabio non vinca a Valencia. Risulta evidente come il rivale numero uno a Valencia non sia tanto ‘El Diablo’, quanto la sfortuna e l’imprevisto. Una situazione a prova d’ansia, come dimostrano alcune immagini di Domizia Castagnini in Malesia, evidentemente sulle spine durante la gara.

Ma lei corregge un po’ il tiro. “Sono sei anni che mi comporto così. Secondo me c’è stata una visione un po’ sballata di me in Malesia, perché i miei amici mi hanno preso in giro. Io sono una ansiosa e credo si sia capito“. Al contrario Pecco Bagnaia ha una dote che gli permette di reggere la tensione e si chiama testardaggine: “Sì, quella è proprio la sua forza. Perché o hai un carattere così, o è facilissimo buttarsi giù“.

Fabio Quartararo è partito subito veloce a Valencia nella prima sessione di prove libere, segnando il primo posto. Già dal giovedì si sono scambiati strette di mani, sorrisi, complimenti, una costante in questo campionato MotoGP e che ad alcuni tifosi non piace. “E’ una rivalità sana, vederli duellare in modo pulito e rispettoso, senza nessuna invidia o cattiveria, lo trovo molto bello“, ha concluso Domizia Castagnini.