gp-barcellona-motogp

La situazione che sta mettendo in ginocchio il mondo intero a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, si sta facendo ogni giorno sempre più preoccupante. Molte imprese, aziende, eventi sportivi e molto altro, purtroppo sono stati sospesi o rinviati a data da destinarsi. Nel dettaglio andremo a parlare di Motorsport, precisamente del campionato mondiale di MotoGP che ancora non riesce a disputare la prima gara della stagione 2020.

Dopo il recente rinvio del GP di Le Mans (Francia), c’erano molti dubbi che si potesse correre in Catalogna (Spagna). Difatti è giunta la conferma da parte della Dorna, organizzatrice del motomondiale, che avrebbe posticipato anche il GP di Barcellona, in programma il 7 giugno. Per il momento non è giunta ancora nessuna ufficializzazione della notizia. A quanto pare, però, la conferma è stata emanata da Gerard Figueras, responsabile dello sport per il Governo catalano. In attesa che venga data l’ufficialità dalla Dorna, il pensiero va subito al GP del Mugello, a questo punto anche lui a forte rischio.

Il GP del Mugello verrà sospeso?

Nel momento in cui la gara di Montmelò verrà ufficialmente rinviata, a questo punto anche il Gran Premio d’Italia non si correrà. Soprattutto se si considera ancora la gravità della situazione che regna impertinente nella nostra penisola. L’attesa ci sarà fino al weekend del 29-31 maggio, ma quasi sicuramente ci sarà la sospensione del Gran Premio.

Ritornando al GP di Barcellona, segretario generale dello sport Figueras, spera tanto che la tappa spagnola possa avere un posto nel calendario. Il governatore catalano, durante un’intervista al sito web ‘Esportiu’, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alle gare del mondiale di F1 e di MotoGP che erano in programma sul circuito catalano: “Ad oggi non è stata presa ancora la decisione di cancellare i due eventi, ma si spera che si possano inserire nei nuovi calendari”.

Quale sarà il Gran Premio inaugurale della stagione 2020?

La scelta di posticipare, qualora venisse data l’ufficialità, il GP di Barcellona e quello eventuale del Mugello, è dovuta proprio al fatto che questi due paesi sono tra quelli più colpiti (secondi i numeri) dal Covid-19 e quindi con un elevato tasso di pericolosità. Se dovesse esserci la conferma ufficiale della sospensione della tappa spagnola e italiana, il Gran Premio inaugurale della stagione 2020 di MotoGP potrebbe essere quello del Sachsenring (Germania) in programma il 21 giugno.