MotoGP: Spagna vs Italia 8-0, una partita da riaprire in Texas

L’Italia della MotoGP deve tirare fuori le unghie negli GP delle Americhe. È il momento di spezzare l’imbarazzante dominio spagnolo. 

bagnaia-ducati-motogp
Bagnaia, Marini, Di Giannantonio – MotoriNews

Lasciata alle spalle la tappa in Argentina, il Mondiale MotoGP vola nel nord del Nuovo Continente, precisamente in Texas. C’è un secondo appuntamento consecutivo da disputare, il 4° round di questa stagione 2022, di scena sul Circuit of the Americas. Oggetto di pesanti polemiche alla fine dell’anno scorso, vedremo se stavolta la questione buche sarà davvero sistemata. Anche perché l’Italia della classe regina del Motomondiale deve tentare di fermare una lunga sequenza negativa. Una situazione che va avanti ininterrottamente dal primo Gran Premio delle Americhe disputato nella stagione 2013…

Italia, batti un colpo!

Con l’unica eccezione del 2020, quando l’evento è stato cancellato per la pandemia, il Texas è ormai una tappa fissa del Campionato del Mondo. Ma finora non è mai stato un momento memorabile per i colori italiani della MotoGP. Il motivo? Dal 2013 fino all’anno scorso non c’è mai stata una vittoria tricolore. Anzi, il tracciato statunitense è ormai diventata un’esclusiva totalmente spagnola, un regno che nessuno è ancora riuscito a scalfire in top class. Meglio ancora, c’è soprattutto un pilota in particolare che ha messo la sua firma su quasi tutti i GP: Marc Márquez, che in sella alla sua Honda si è preso ben sette vittorie sugli otto eventi finora disputati al COTA, l’ultimo proprio allo scorso. Chissà se riuscirà a disputare questa edizione, i dubbi ci sono ancora… E l’ottavo Gran Premio? Non cambia la nazionalità, cambiano solo nome e costruttore sul primo gradino del podio. È proprio lì infatti che Alex Rins su Suzuki ha messo a referto il suo primo trionfo in MotoGP. Tutto questo alla fine di un duello stellare con Valentino Rossi, che ha dovuto infine cedere per poco meno di mezzo secondo. L’Italia finora si è dovuta accontentare solo degli altri gradini del podio con il Dottore (tre podi in tutto), Andrea Dovizioso (due podi), Andrea Iannone (due podi), Pecco Bagnaia (un podio).

rins-rossi-austin-2019-motogp
Alex Rins vs Valentino Rossi, 2019 – MotoriNews

Moto2-Moto3 a caccia del 3

Storia diversa nelle due classi minori, in cui i ragazzi della nostra penisola hanno conquistato qualche vittoria. Precisamente due sia in middle class che nella categoria minore. Chi? In Moto3 Romano Fenati ha piazzato una bella doppietta nel biennio 2016-2017 ed è tutt’ora l’unico italiano ad aver trionfato sul Circuito delle Americhe. Sono due invece i protagonisti della Moto2 in trionfo su questo tracciato. Stiamo parlando di Franco Morbidelli, vincitore nel 2017, e di Pecco Bagnaia, in alto nel 2018. Una zampata arrivata esattamente nelle stagioni in cui poi sono saliti sul tetto del mondo, coronandosi campioni della categoria.