Il , terza tappa del campionato mondiale di 2019, è giunto al termine e oltre ad aver trasmesso emozioni ha regalato anche colpi di scena. Un ottimo , dopo la battaglia iniziale con Marc Marquez (terminato poi al tappeto) e successivamente quella con uno strepitoso (giunto per primo al traguardo), è riuscito ad ottenere un prezioso secondo posto.

Il nove volte campione del mondo ha corso una gara a dir poco spettacolare, emozionando tifosi, staff tecnici e l’intera classe regina. Il ‘Dottore’ è salito sul secondo gradino del podio dopo aver battagliato nel finale di gara con lo spagnolo della Suzuki e dopo aver approfittato della caduta di Marc Marquez che ha spiazzato tutti.

Valentino Rossi interviene sulla caduta di Marquez

Stando alle dichiarazioni riportate da ‘Sky SportValentino Rossi ha così commentato l’inattesa caduta di Marc Marquez:

“Quando è caduto Marquez, per qualche secondo mi ha squilibrato. Piano piano sono riuscito a distaccare tutti, ma poi è arrivato Rins che andava forte, c’erano due-tre punti dove andava veramente veloce. Era forte in staccata, era forte in accelerazione”.

Non mi aspettavo che Marquez cadesse e lì mi sono emozionato. Guidavo bene, avevo un buon passo e sono contento però Rins è stato più bravo. Sono tanto contento, c’è tanto lavoro da fare ancora però abbiamo imboccato la strada giusta. A Jerez sarà una prova importante perché siamo andati malissimo negli ultimi anni. Il favorito per il titolo credo sia ancora Marc. Noi dobbiamo continuare così e lottare sino alla fine”.

Valentino Rossi ha poi concluso:

“Con la scia di Rins nell’ultimo lap ho fatto un gran giro. Ho dato il 100%, ma non il 120% perché non volevo stendermi, la moto cominciava a chiudersi sul davanti. Questo è un risultato importante per il campionato. Quando mi ha passato volevo controllarlo un po’, poi alla 12 io andavo forte però avevamo linee diverse e rischiavo di tamponarlo allora ho dovuto lasciare i freni e ho perso un po’”.

Anche in termini di classifica iridata Valentino Rossi si è posizionato al secondo posto con 51 punti alle spalle del connazionale Andrea Dovizioso a quota 54 punti a davanti ad Alex Rins terzo con 49 punti. Grande sorpresa per che si posiziona al quarto posto con 45 punti. Dunque la lotta per il titolo mondiale risulta più che aperta.