Multe in strada, raddoppiano le sanzioni: ecco la mossa da non fare mai

Quando si è alla guida di un mezzo, qualunque esso sia, bisogna rispettare il codice della strada in ogni sua sfaccettatura se non si vuole rischiare di beccare multe parecchio salate.

multe la mossa da non fare
Multe, la mossa da non fare – motori.news

Ci sono alcuni comportamenti che per quanto possano sembrare banali o di poco conto garantiscono guai seri e multe parecchio onerose. 

Ecco perché è meglio informarsi e tenersi aggiornati su quelle che sono le modifiche del codice della strada perché si rischia di rimanere indietro e purtroppo la legge non ammette ignoranza o disattenzione o disinformazione.

Automobilisti poco attenti e superficiali rischiano multe ingenti

Le Forze dell’Ordine stanno controllando  tutto e inasprendo le pene per degli atteggiamenti molto discutibili oltre che pericolosi. Ecco perché adesso più che mai è raccomandabile comportarsi bene quando si è alla guida per strada rispettando tutte le leggi, una per una.

Purtroppo le usanze che caratterizzano gli automobili italiani sono tantissime così come sono tante le conseguenze sull’ambiente e sugli altri sa esse provocate. Il Codice della Strada parla chiaro, ecco quali sono le conseguenze che rischiano coloro che mettono in atto questo comportamento specifico.

Multe – motori.news

Cosa si rischia se si infrange il codice della strada nella seguente maniera

Uno dei comportamenti che accomuna centinaia di automobilisti è il seguente: lanciare fuori dal finestrino i rifiuti di qualunque genere. Lo fanno tutti gli automobilisti che sottovalutano le conseguenze del gesto essendo  peraltro totalmente irrispettosi verso l’ambiente e il Pianeta Terra.

Tra l’altro questo gesto a primo impatto banale è pericoloso anche per tutti gli altri automobilisti presenti dietro il mezzo. Mette in pericolo chiunque passi dopo perché gli oggetti e i rifiuti presenti su carreggiate o ai bordi della strada possono anche causare incidenti e seri infortuni.

C’è chi si dedica al lancio dei mozziconi delle sigarette, chi delle gomme da masticare, chi dei fazzolettini, chi delle carte. E poi c’è chi non lancia, si ferma e abbandona mobili e elettrodomestici.

Molti di questi hanno batterie che sono pericolose e inquinanti. Sui cigli delle strade si trovano forni elettrici, telefoni e ricetrasmittenti, computer e molto altro. Poi ci sono gli immancabili sacchi della spazzatura frutto di inciviltà. 

L’articolo 15 del Codice della Strada si è inasprito dinanzi ad una situazione che si fa via via dicendo sempre più grave. Le contravvenzioni sono in aumento con lo scopo di frenare gli incivili. Se prima le multe erano di 52 euro, adesso si passa a 104 euro per chi getta oggetti dal finestrino.

Mentre chi abbandona i rifuti per strada, se prima pagava 216 euro ora rischia multe fino a 866 euro.