Nadia Gresini a cuore aperto: “Come lui ne nascono pochi”

Il team Gresini Racing proverà a ripetere i grandi risultati della stagione 2022. La team owner Nadia Gresini non nasconde un pizzico di nostalgia.

Nadia Padovani (Gresini Racing)
Nadia Padovani – Motori.News

Il team Gresini Racing proseguirà l’avventura MotoGP con Ducati per il secondo anno. A tenere in mano le redini della squadra è Nadia Padovani, vedova di Fausto Gresini, ex pilota e manager scomparso prematuramente nel febbraio 2021 a causa del Covid. Da allora la moglie e i figli hanno portato avanti i suoi sogni e progetti, pur tra molte difficoltà, ma riuscendo a centrare obiettivi importanti che sono andati oltre ogni aspettativa.

Nella prima stagione MotoGP targata Ducati hanno centrato quattro vittorie e due podi con Enea Bastianini, una pole position al Mugello con Fabio Di Giannantonio: “E’ stata una stagione pazzesca“, ha sintetizzato la team owner. Non vuole però fermarsi qui. Sulle spalle un anno di esperienza che saprà sfruttare al meglio, in pista e fuori. Perché gestire un team del Mondiale significa anche condurre un’azienda, con i suoi bilanci e una settantina di dipendenti. “Adesso sono più consapevole di ciò che accade sia in azienda sia in pista – ha ammesso Nadia Padovani a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Ho preso in mano la situazione a 360°“.

L’insegnamento di Enea Bastianini

Enea Bastianini (Ansa)
Enea Bastianini – Motori.News

Non c’era il tempo di scegliere dopo la drammatica scomparsa di Fausto Gresini. La famiglia è andata avanti a testa alta, superando gli ostacoli che di volta in volta si frapponevano sulla strada verso il successo. Sin dalla prima gara in Qatar un alone di magia ha pervaso il box Gresini Racing, con Enea Bastianini che ha subito vinto nella gara di esordio. Il pilota romagnolo ci ha messo molto del suo per portare in alto la squadra.

Si è rivelato il vero asso nella manica, capace di regalare emozioni e soddisfare le aspettative degli sponsor. “E’ un ragazzo incredibile. Sembra un cucciolo, poi quando sale sulla moto diventa una bestia… Ci ha insegnato che con la determinazione puoi arrivare dove vuoi“, ha proseguito la manager del team Gresini. Ma nella stagione 2023 il ‘Bestia’ non correrà con i colori del team satellite, essendosi meritato la promozione in Ducati factory.

Per Nadia è sicuramente motivo di orgoglio, ma dovrà ora fare affidamento su Fabio Di Giannantonio e Alex Marquez. “Come Enea ne nascono pochi. Diggia ha fatto il suo anno, non è andato proprio come ci aspettavamo, ci auguriamo che nel 2023 possa portare a casa quello che ha imparato. Ci deve dimostrare il suo talento“. Il neo arrivato Alex Marquez deve ancora ambientarsi al meglio, ma nel test di Valencia ha dimostrato di potersi adattare in tempi ristretti. “Ha dimostrato di trovarsi bene con noi… Dopo tre anni su una Honda realizzata su misura per suo fratello, ha grande voglia di riscatto“.