La seconda generazione della Nissan Juke non sta riscuotendo il successo della precedente versione. Lo testimoniano le vendite scese pesantemente negli ultimi due anni. Le cause sono sicuramente imputabili alla pandemia, ma anche ad una gamma motorizzazioni molto scarsa composta da un solo propulsore 1.0 da 117 CV.

Sembra quasi che Nissan non creda in pieno in questa vettura. Un errore a nostro parere madornale dato che la Juke si posiziona in un segmento di mercato, quello dei B suv, in netta ascesa.

Di seguito i dati di vendita della Nissan Juke in Europa da quando questo modello è stato lanciato nel Vecchio Continente, fonte Carsalesbase:

L’attuale generazione della Nissan Juke è progettata sul pianale CMF-B. La base è quindi la stessa di modelli come la Renault Captur e la Renault Clio, oltre che delle cugine Dacia Sandero e Sandero Stepway.

Prendendo come esempio la gamma della Renault Captur, questa è composta da diverse versioni con tecnologia mild hybrid, full hybrid ed ibrida plug-in. Tali motorizzazioni potrebbero benissimo adattarsi anche alla Nissan Juke.

In gamma, per valorizzare tale modello, servirebbe anche una versione ad alte prestazioni, denominata Nismo. La prima serie della Juke prevedeva tale motorizzazione. Ad oggi, date le restrizioni ai motori per rispettare i vincolanti parametri di emissioni, si potrebbe optare per una motorizzazione dotata di un qualche tipo di elettrificazione.

NISMO MA CON QUALE MOTORE?

La Nissan Juke Nismo con il 1.3 mild hybrid da 160 CV e sistema a 12 V potrebbe già essere un’opzione per lanciare in commercio un crossover di segmento B dalle caratteristiche sportiveggianti. Salire di potenza significherebbe dover modificare tale propulsore. Ad oggi non sarebbe forse molto redditizio pensare ad un 1.3 litri con circa 200 CV. Sarebbe un investimento da mettere in conto se anche altri modelli dei marchi dell’alleanza Renault-Nissan dovessero andare a montare tale motorizzazione.

Probabilmente, quindi, una Nissan Juke Nismo non arriverà a breve, forse mai. Sarà da capire, una volta lanciato il restyling dell’auto, atteso per la fine del 2023, se in Nissan opteranno per rendere più appetibile tale crossover ampliandone il listino. Noi vi terremo aggiornati. Continuate a seguirci.