Sembra che per il 2019-2020 il gruppo voglia lanciare un’importante novità nel campo dei motori. Si vuole infatti sostituire il V6 Pentastar che in italia abbiamo solo parzialmente conosciuto. L’unità era stata montata nelle versioni a della Fiat Freemont e della Lancia Thema tra il 2012 ed il 2016. Inoltre è ancora disponibile sulla Grand Cherokee.

La versione del V6 Pentastar vista in Europa è quella del 3.6 litri da 286 CV. Un motore non molto apprezzato sui nostri mercati a causa dell’elevata massa e dei consumi non proprio irrisori. Motore definitivamente accantonato da FCA almeno in Italia a causa dell’introduzione del superbollo per le vetture con più di 185 kW.

Il propulsore Pentastar è comunque ancora apprezzato nel mercato americano dove è presente in più vetture del gruppo (, Ram, Jeep) nelle versioni da 3.0 litri e 230 CV, da 3.2 litri e 275 CV e da 3.6 litri con 286 e 310 CV. Ora, però, per FCA sembra sia arrivato il momento dei cambiamenti. Sarebbe infatti in fase di progettazione un nuovo propulsore a 6 cilindri in linea a benzina. Si sta pensando, infatti, di aggiungere 2 cilindri in linea al 4 cilindri da 2.0 litri attualmente in dotazione ad Alfa Romeo.

La cilindrata totale andrebbe a sfiorare la soglia dei 3.000 cc, rimanendo comunque al di sotto come cubatura. Un motore relativamente piccolo, anche se potente. Il propulsore sarebbe ottenuto grazie all’impiego di materiali più leggeri, ma resistenti allo stesso tempo, che permetterebbero di avere una spaziatura minima tra i cilindri.

Questo motore che probabilmente sarà ribattezzato “Tornado” ed andrà ad equipaggiare diversi modelli destinati al mercato americano. FCA vuole inoltre fare concorrenza alle avversarie tedesche (BMW, Audi e Mercedes) esortando anche questo propulsore sui mercati europei. Grazie all’utilizzo di uno o due compressori, FCA potrebbe dar vita ad una gamma di potenze dai 230 ai 450 CV.

La volontà è infatti quella di inserire questo nuovo motore sui modelli premium di , e sulle versioni di alta gamma di Jeep. Il “Tornado” dovrà avere una maggiore fluidità di erogazione della potenza senza rinunciare ad una doverosa coppia motrice erogata sino dai bassi regimi. Il nuovo motore FCA sarà sicuramente omologato secondo la normativa Euro 6d in vigore dal 2020. Grazie anche a questo motore in Alfa Romeo potrebbero decidere di far rinascere la sportiva 6C!!