Dal 1906 al 2021 sono passati ben 115 anni. Un compleanno importante, quello di Lancia, che vede attorno a sé nuovo fermento ed interesse.

È ancora presto per annunciare una rinascita, ma le basi che Stellantis sta costruendo sembrano essere quelle giuste. Proprio il prossimo 27 novembre la Casa torinese festeggerà il suo compleanno. A rendere l’evento mediaticamente più interessante potrebbe proprio essere il CEO Luca Napolitano. Verrà annunciata qualche anticipazione su Lancia in tale data? Attendiamo ancora conferme, ma potrebbe essere che in quella che è considerata una tappa importante (115 anni sono una “cifra tonda”) ci sia spazio per il lancio, solo verbale, di una novità per il futuro.

Potrebbe farsi concreto, infatti, l’arrivo della nuova Lancia Delta, tra il 2027 ed il 2028. Un annuncio ufficiale che molti appassionati e non solo attendono con ansia.

Certo, per una rinascita a suon di nuovi modelli ci sarà da aspettare il 2024, ma avere conferme ufficiali farebbe bene al marchio.

La nuova Lancia Delta proietterebbe il marchio in una nuova dimensione, in un segmento premium, con un prodotto dal fascino d’altri tempi.

LE POSSIBILI CARATTERISTICHE DELLA NUOVA LANCIA DELTA

Come potrebbe essere la nuova Lancia Delta? Difficile a dirsi ad oggi. Si ipotizza un modello di segmento C, dal design un po’ rialzato in stile DS 4 Crossback. L’aspetto dovrebbe richiamare la fortunata versione prodotta tra gli anni ’80 e ’90 del secolo scorso. La piattaforma che verrà utilizzata potrebbe essere la STLA Medium, con una gamma motorizzazioni a batteria. Versioni da 150 a 300 CV. L’autonomia potrebbe essere compresa tra i 450 ed i 600-630 km.

Unica eccezione potrebbe essere rappresentata dalla tanto sospirata Lancia Delta HF Integrale, la quale potrebbe arrivare con motore a benzina abbinato a propulsore elettrico per una potenza totale combinata superiore ai 400 CV. Prestazioni da vera supercar, ai vertici del suo segmento (come avveniva con la Delta integrale evoluzione).

Prezzi indicativi da circa 30 mila euro, con commercializzazioni che potrebbero partire dalla metà del 2028.

Ovviamente la notizia è da prendere con le pinze e va confermata. Speriamo in un 27 novembre proficuo sotto il profilo delle anticipazioni. Continuate a seguirci.