Un’Alfa Romeo Giulia GT in stile anni ’70 con la tecnologia dei giorni nostri? Eccola. Parliamo dell’Emilia GT Veloce Restomod, creazione dell’atelier artigianale tedesco Amburgo Emilia Auto. Solo 22 esemplari che andranno a montare il potente motore turbo da 2.9 litri della Giulia QV, con ben 510 CV.

Il progetto sarà realizzato insieme a Vela Performance, azienda berlinese coinvolta anche nello sviluppo della Ruf CTR3. L’Alfa Romeo Giulia GT by Emilia Auto mantiene il design della carrozzeria Bertone, ma il telaio e la tecnologia sono stati fondamentalmente rivisti.

Ecco le caratteristiche dell’auto:

  • ● Restomod basato sull’Alfa Romeo Giulia GT
    ● motore e trasmissione dell’Alfa Romeo Giulia QV
    ● 510 CV e 600 Nm di coppia massima
    ● cambio automatico ad otto rapporti di ZF
    ● trazione posteriore e differenziale a slittamento limitato
  • ● solo 1250 chili di peso
    ● auto completamente personalizzabile
    ● Prezzo unitario da circa 400.000 euro

L’approccio all’auto è stato motivato con la sempre crescente voglia di rivedere auto del passato in salsa moderna. L’Alfa Romeo Giulia GT è una delle più richieste insieme a modelli come la Lancia Delta, la Lancia Stratos, la Renault 5 e la Porsche 911.

Questo quanto detto da Ralf-Hendrik Steinkühler, AD di Emilia Auto. “Abbiamo notato che molti potenziali clienti trovano affascinanti i veicoli classici, ma sono meno tolleranti nel trattare con le loro debolezze rispetto al passato. Molte belle auto quindi scompaiono nelle collezioni e raramente vengono spostate. Allo stesso tempo, molte auto sportive moderne mancano dell’emozione, dell’attenzione all’essenziale, delle dimensioni compatte e del design classico. Questo è stato l’inizio punto per il nostro progetto Restomod.”

Il Restomod è basato su un’Alfa Giulia GT originale. Affinché le prestazioni siano garantite in piena sicurezza su strada, l’intera struttura è stata rivista. Il telaio è totalmente nuovo.. Oltre alle sospensioni indipendenti, abbiamo assiali anteriori a doppio braccio oscillante e sospensioni posteriori multi-link. Presenti un differenziale a slittamento limitato elettronico ed un servosterzo adattivo . Presente inoltre un kit KW insieme ad ABS e controllo di trazione.

Le prestazioni saranno da brivido. Circa 315 km/h di velocità massima e scatto da 0 a 100 in meno di 4 secondi netti.

La carrozzeria è stata solo accuratamente rivista e allargata ed in parte realizzata in carbonio . Un esempio è il cofano sagomato, che ha una grande fessura per tutta la sua larghezza. Il rimodellamento è stato necessario per fare spazio al grande biturbo V6 da 2,9 litri. I fari anteriori e posteriori sono dotati della moderna tecnologia LED. Previsto anche un doppio scarico centrale con un diffusore abbinato e grandi cerchi da 19 pollici con look classico.

Allo stato attuale c’è solo un disegno dell’interno. Anche qui potete vedere che la squadra di Emilia Auto ha lavorato con molta attenzione. Il layout di base dovrebbe essere modificato il meno possibile. Gli strumenti chiaramente progettati adottati dalla Giulia QV si notano solo ad un esame più attento. Prevalgono legno e pelle

Emilia equipaggia l’Alfa Romeo GT Veloce anche con dotazioni di comfort moderne come il clima automatico, gli alzacristalli elettrici ed il moderno sistema di infotainmen

Presenti sedili avvolgenti Recaro. Data la produzione in piccola serie l’auto sarà poi altamente personalizzabile.