Una sportiva a tre porte, con motorizzazioni elettriche? Prima o poi crediamo che Alfa Romeo opti per un tale modello. Questo arriverà comunque non prima del 2027. L’auto potrebbe prendere l’iconico nome di Alfa Romeo Montreal, per ricordare la mitica vettura che negli anni ’70 del secolo scorso fece scalpore.

Come detto più volte il futuro dei brand italiani potrebbe andare a riproporre vetture mitiche del passato in chiave moderna o comunque rispolverare quei nomi che sono rimasti emblematici nel panorama internazionale automobilistico.

Il termine Alfa Romeo Montreal potrebbe essere uno di questi. Le foto utilizzate nell’articolo provengono dal canale Youtube Car Projects Design. Inseriamo di seguito il link al video:

Il design di una futura coupè della Casa di Arese prenderà spunto dal nuovo corso stilistico che dovrebbe essere inaugurato con la nuova Tonale. La Montreal potrebbe debuttare su un pianale che Stellantis svilupperà a partire dal 2023-2024 per vetture a batteria. Lunghezza attorno ai 450-455 cm.

Dalle immagini riportate (non ufficiali) riconosciamo l’Alfa Romeo Montreal dai fanali tondeggianti anteriori e soprattutto dalla zona dietro ai finestrini che rievoca le feritoie della sua antenata.

Ovviamente rivedere un tale modello su strada è ad oggi solo un’ipotesi. Tutto probabilmente dipenderà da come evolveranno le vendite per la Casa di Arese nel corso dei prossimi anni.

Una sportiva a tre porte potrebbe arrivare con motorizzazioni con potenze comprese tra 250 e 550 CV, ovviamente solo elettriche. Le batterie potrebbero avere capacita tra i 55 e gli 80 kWh, tali da garantire autonomie tra i 450 ed i 600 km a seconda della motorizzazione scelta.

Quello che è certo è che un’ipotetica sportiva di Alfa Romeo, anche se non estrema, andrà ad offrire lo stesso piacere di guida di un’odierna auto a batterie. Ci auguriamo che tale promessa venga mantenuta perchè privare gli “Alfisti” e gli appassionati della guida sportiva di auto dal comportamento e dal temperamento aggressivo sarebbe estremamente controproducente, specie per un marchio che ha bisogno di tali valori per rinascere.

Vedremo i prossimi anni quali modelli arriveranno. Intanto continuate a seguirci ed ad interagire sulle nostre pagine social (Telegram, Facebook, Instagram e Twitter).