Si amplia la gamma della seconda generazione di A1 . La nuova compatta dei quattro anelli, caratterizzata da un design sportivo,da sistemi d’infotainment e assistenza al conducente degni delle “sorelle” di categoria superiore e dalla massima integrazione nel mondo digitale, beneficia dell’introduzione in gamma dei nuovi motori a 4 cilindri di 1,5 e 2 litri con potenze di 150 e 200 CV.

L’indole sportiva di A1 Sportback si rafforza grazie all’introduzione in gamma delle nuove motorizzazioni a 4 cilindri che si aggiungono al tricilindrico di lancio 30 TFSI. Incisiva, grintosa e con il DNA della mitica ur-quattro –le tre fessure piatte sotto il bordo del cofano motore rimandano alla Sport quattro del 1984, icona rallistica del Marchio –la compatta dei quattro anelli è ora disponibile con i performanti propulsori 35 TFSI e 40 TFSI.

La motorizzazione 35 TFSI COD (cylinder on demand) è un quadricilindrico turbo di 1.498 cc in grado di erogare una potenza massima di 150 CV e una coppia di 250 Nm da 1.500 a 3.500 giri/min. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 7,7 secondi, mentre la velocità massima è di 222 km/h a fronte di consumi nel ciclo combinato (secondo lo standard NEDC correlato) di 5,2 litri ogni cento chilometri con il cambio manuale, di 5 litri/100 km con la trasmissione automatica. Emissioni, rispettivamente, di 119 e 115 grammi per chilometro di CO2.

Il 1.5 TFSI COD è un motore high-tech. In combinazione con il cambio manuale a sei marce, il sistema COD, qualora il regime di rotazione sia compreso tra 2.000 e 3.200 giri/min, disattiva il secondo e il terzo cilindro con carichi fino a 100 Nm e in fase di rilascio. Se la vettura è equipaggiata con il cambio a sette rapporti S tronic, la disattivazione dei cilindri avviene tra i 1.400 e 3.200 giri. Nel dettaglio, gli attuatori sull’albero a camme disattivano il secondo e terzo cilindro chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. La gestione elettronica del motore inibisce l’accensione e l’iniezione. Non appena l’acceleratore viene premuto, i cilindri “spenti” tornano attivi. Il sistema d’iniezione lavora a 350 bar, mentre l’innovativo sistema di gestione termica si avvale delle camicie dei cilindri rivestite in APS. Adottando uno stile di guida accorto, il sistema COD può ridurre i consumi fino al 20%.

Al vertice della gamma si colloca l’unità 40 TFSI. Complice la cilindrata di 1.984 cc, il propulsore eroga 200 CV e una coppia di 320 Nm da 1.500 a 4.400 giri/min. Equipaggiata con questo propulsore e con il cambio a sei rapporti S tronic, la compatta dei quattro anelli accelera da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi toccando una velocità massima di 235 km/h. Consumi, in questo caso, di 6 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato (secondo lo standard NEDC correlato) ed emissioni di 136 g/km di CO2.

Il 2.0 TFSI si avvale dell’iniezione supplementare di carburante nel collettore di aspirazione. Una soluzione che integra l’iniezione diretta FSI a diversi regimi di rotazione e di carico riducendo la formazione di particolato. Il sistema audi valvelift varia la corsa delle valvole di scarico su due livelli, ottimizzando il ricambio dei gas. Il collettore di scarico integrato nella testata aumenta l’efficienza termica del propulsore.

Sportback 35 TFSI è disponibile nelle versioni A1 Sportback, Advanced, Admired ed S line edition.Sin dal livello d’ingresso sono di serie la Radio MMI Plus con schermo touch da 8,8”, il vivavoce Bluetooth, il riconoscimento della scrittura, i comandi vocali, il lane departure warning e l’Audi pre sense front.

A1 Sportback 40 TFSI S tronic è proposta nel solo allestimento S line edition che porta in dote icerchi in lega da 17 pollici a 5 razze con elementi ingrigio platino abbinati agli pneumatici 215/45, le calotte dei retrovisori laterali in grigio platino, i terminali di scarico cromati a doppio uscita e, a richiesta, il logo audi lungo le fiancate. La versione top di gamma si avvale, di serie, del Pacchetto Dynamic che include gli ammortizzatori regolabili, il sound actuator, i dischi freno maggiorati sia all’avantreno sia al retrotreno con pinze rosse e il sistema di controllo della dinamica di marcia audi drive select che consente di selezionare quattro modalità di marcia (auto, dynamic, efficiency e individual) per modificare le caratteristiche di guidadella vettura.