BMW porta in strada la nuova M5, la berlina high-performance più emozionante e affascinante finora costruita.

La sesta generazione della sportiva ad alte prestazioni esordisce nel 2017 con M xDrive, una tecnica di trazione integrale che consente di vivere con maggiore intensità il potenziale di dinamica di guida della berlina Business. Ma la nuova BMW M5 non offre solo un sensibile aumento della performance, bensì anche un utilizzo giornaliero ottimizzato e una guida maestosa, rappresentando così l’evoluzione coerente di un concetto automobilistico di grande successo, introdotto nel 1984 con il debutto della rima BMW M5.

La taratura che accentua il posteriore e favorisce l’agilità di guida viene raggiunta coinvolgendo l’asse anteriore solo quando le ruote posteriori raggiungono i loro limiti di trasmissione di potenza ed è necessaria una maggiore forza di trazione. La nuova BMW M5 con M xDrive reagisce in modo prevedibile e resta controllabile per il conducente anche nella guida altamente sportiva e quando viene richiesta un’elevata potenza, così da permettergli di vivere con maggiore intensità la maestosa performance della berlina Business.

Il guidatore dispone di cinque configurazioni che si basano sulle differenti combinazioni delle modalità del DSC (DSC On, MDM; DSC Off) e delle modalità M xDrive 4WD; 4WD Sport, 2WD).

Le configurazioni gli consentono di variare la trazione in base alle preferenze personali e all’uso momentaneo. La nuova tecnica di trazione offre una dinamica di guida finora mai raggiunta in questa classe automobilistica, abbinata a un utilizzo giornaliero senza alcuna limitazione. Questo è possibile grazie all’intelligenza centrale con software specifico M per la regolazione integrata della dinamica longitudinale e trasversale. Il risultato è la configurazione ottimale nelle varie configurazioni. Gli ingegneri sono riusciti a combinate i classici pregi della trazione convenzionale con i vantaggi offerti dall’impostazione sportiva di BMW xDrive.

Nella nuova BMW M5 viene montata l’ultima versione del propulsore V8 da 4.400 cc con tecnologia M TwinPower Turbo. Il motore a elevato numero di giri è stato sottoposto a un intervento di ottimizzazione e supera il suo predecessore a livello di coppia e di potenza. Le misure di ottimizzazione realizzate dagli ingegneri comprendono l’aumento della pressione d’iniezione, nuovi turbocompressori, sistemi di lubrificazione e raffreddamento più potenti e modifiche all’impianto di scarico, che è stato alleggerito ed emette la tipica sonorità M in modo ancora più marcato. Il motore sovralimentato consente alla berlina di realizzare delle prestazioni di guida superiori. Ma più che l’incremento dei valori prestazionali del motore è la combinazione con M xDrive e con il cambio Steptronic M a 8 rapporti ad affilare ulteriormente il carattere highperformance della nuova BMW M5. Nonostante che l’aumento della potenza sia moderato, il guidatore percepisce la dinamica di guida in modo decisamente più intenso.