La seconda generazione della nuova BMW Serie 2 Active Tourer è stata svelata. Le novità sono parecchie e riguardano ogni aspetto della vettura, dal design agli interni, passando poi per la tecnologia e le motorizzazioni. Arriverà nei concessionari da febbraio 2022 ad un prezzo di partenza di 34.600 €.

ESTERNI

La monovolume della Casa dell’elica misura ora 4.386 mm lunghezza, 1.824 mm larghezza e 1.576 mm altezza, con un passo di 2.670 mm. Si tratta di misure leggermente superiori alla precedente generazione. Inoltre come già noto, la variante lunga Gran Tourer non sarà più prodotta.

Il design è stato profondamente rinnovato e allineato ai nuovi canoni estetici della Casa. Il frontale, in particolare, appare più aggressivo grazie al disegno più spigoloso del paraurti, dalla grandi prese d’aria e dal grande doppio rene. I nuovi gruppi ottici frontali presentano un design sottile e sono Full LED. La tecnologia Matrix LED si può avere invece su richiesta.

Dietro si notano i nuovi gruppi ottici a LED a sviluppo orizzontale, il nuovo spoiler alla fine del tetto e il nuovo paraurti il quale è stato rivisto e che appare più spigoloso rispetto al passato. A richiesta si possono avere cerchi in lega che raggiungono la dimensione massima di 19 “. La nuova BMW Serie 2 Active Tourer può essere ordinata anche con i pacchetti Luxury Line o M Sport. Complessivamente a disposizione si trovano 11 colorazioni per la carrozzeria, 9 delle quali sono metallizzate.

MOTORI E PRESTAZIONI

Al momento del lanciola nuova Active Tourer sarà proposta in quattro motorizzazioni, tutte esclusivamente a trazione anteriore e con cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti. Ecco la gamma proposta:

218i (3 cilindri benzina)

  • Potenza: 136 CV
  • Coppia 230 Nm
  • 0-100 km/h: 9 secondi
  • Velocità massima: 214 km/h
  • Consumi dichiarati: 6,8-6,2 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 154-140 g/km (ciclo Wltp)

218d (4 cilindri gasolio)

  • Potenza: 150 CV
  • Coppia 360 Nm
  • 0-100 km/h: 8,8 secondi
  • Velocità massima: 220 km/h
  • Consumi dichiarati: 5,3-4,8 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 135-125 g/km (ciclo Wltp)

220i (3 cilindri benzina Mild Hybrid)

  • Potenza: 170 CV
  • Coppia 280 Nm
  • 0-100 km/h: 8,1 secondi
  • Velocità massima: 221 km/h
  • Consumi dichiarati: 6,5-5,9 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 148-133 g/km (ciclo Wltp)

223i (4 cilindri benzina Mild Hybrid)

  • Potenza: 218 CV
  • Coppia 360 Nm
  • 0-100 km/h: 7 secondi
  • Velocità massima: 241 km/h
  • Consumi dichiarati: 6,6-6 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 149-137 g/km (ciclo Wltp)

In estate arriverà il turno delle ibride ricaricabili, caratterizzate dalla trazione integrale per la presenza, in abbinamento al tre cilindri 1.5 benzina, del motore elettrico che muove le ruote posteriori.

225e xDrive

  • Potenza: 245 CV
  • Consumi dichiarati: 1,4-1,1 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 30-22 g/km (ciclo Wltp)

230e xDrive

  • Potenza: 326 CV
  • Consumi dichiarati: 1,4-1,1 l/100 km
  • Emissioni di CO2 di 30-22 g/km (ciclo Wltp)

Le prestazioni di queste due versioni non sono ancora state dichiarate.

INTERNI E INFOTAINMENT

Tanti i cambiamenti anche nell’abitacolo che richiama in parte quello dell’iX. La plancia è stata completamente rivista con un riposizionamento dei comandi e delle bocchette dell’aria condizionata.

Nuovo anche il display curvo da 10,7” dell’infotainment con sistema operativo BMW OS 8, le cui funzioni si gestiscono direttamente dallo schermo touch o dal comando dell’iDrive posizionato nella console centrale. Tra le novità tecnologiche c’è la modalità My Modes che consente di impostare una taratura differente di sospensioni, sterzo e motore. I rivestimenti sono in pelle Sensatec o Vernasca e su richiesta sono disponibili anche i sedili sportivi.

A seconda delle versioni, la capacità minima del bagagliaio passa da 415 a 470 litri, mentre coi sedili posteriori abbattuti si possono toccare i 1.405 o 1.455 litri.