Arrivata alla fine del 2020, la terza generazione della Dacia Sandero è diventata ormai uno dei punti di riferimento sul mercato europeo nel segmento delle vetture compatte di fascia economica. Addirittura nei mesi di luglio ed agosto del 2021 questo modello è stato il più commercializzato in Europa, spodestando dal primo gradino del podio niente meno che la Volkswagen Golf. La gamma della Dacia Sandero non è vastissima, ma coglie in pieno le esigenze della clientela di oggi. Il merito va anche alla versione Stepway con look da crossover. Motori.news ha provato la Dacia Sandero Streetway 1.0 TCe Comfort, ecco come è andata.

LINEA E DIMENSIONI

Poco spazio ai fronzoli e tanta concretezza. Sono questi gli attributi della terza generazione della Dacia Sandero che risulta ancora impareggiabile nel prezzo, pur avendo compiuto tanta strada in fatto a qualità e design. La nuova impronta a LED dei fari anteriori con profilo ad Y, mette in risalto la grande griglia anteriore. Il profilo laterale risulta piacevole, con ampie superfici vetrate. Dietro il posteriore risulta sobrio, ma allo stesso tempo meno austero che nella precedente versione.

A livello di dimensioni la nuova Dacia Sandero risulta uno dei prodotti più grandi e spaziosi della categoria. Sono 409 i cm in lunghezza, 176 in larghezza, 260 di passo. Ottimo lo spazio per le valigie pari a 410 litri, ai vertici della categoria e migliore di molte vetture di segmento C. La massa dell’auto in ordine di marcia supera di poco i 1.100 kg. Sino ben 50 i listi di benzina che entrano nel serbatoio. Insomma con questo prodotto Dacia ha unito l’utilità degli ingombri minimi, agli spazi massimizzati anche per famiglie o per i viaggi.

PRESTAZIONI E CONSUMI

Il motore che equipaggiava la dacia Sandero Streetway che abbiamo provato era il brillante 1.0 TCe turbo a benzina da 90 CV. Un’unità adatta ad ogni occasione che non patisce nemmeno quando si viaggia a pieno carico. Per la vita di tutti i giorni, senza voler strafare, il motore si è dimostrato sufficientemente pronto ed elastico, rispondendo bene in allungo, anche a velocità autostradali. La coppia è di 160 Nm, abbinata ad un cambio manuale a 6 marce. Quest’ultimo si è dimostrato un po’ ruvido negli innesti, ma ben tarato per il contenimento dei consumi.

Discreta la frenata, dietro l’impianto rimane a tamburi. Un po’ impreciso lo sterzo che si ripercuote in un po’ di indecisione della vettura in inserimento di curva. La velocità massima della Dacia Sandero 1.0 TCe 90 CV è di 178 km/h con scatto da 0 a 100 in 11,7 secondi. Parlando di consumi il piccolo tricilindrico si è dimostrato piuttosto economico nell’utilizzo quotidiano, anche cittadino. L’auto percorre mediamente 14-15 km per litro in città e si spinge sino ad oltre 18-19 km/litro nei percorsi extraurbani.

COMFORT ED OPTIONAL

La Dacia Sandero Streetway fonda la propria filosofia sulla concretezza. C’è quasi tutto ciò che serve, ma senza il minimo fronzolo in più. La posizione di guida è buona, anche se i sedili risultano leggeri e poco avvolgenti. Discreta la visibilità posteriore, un po’ economiche le plastiche e la qualità degli assemblaggi. Alla guida il motore a tre cilindri si sente un po’ specie a velocità elevate o portandolo su di giri, segno che l’insonorizzazione non è stata curata nei dettagli. La versione Comfort con il motore da 90 CV, abbinata a cambio manuale, costa solo 12.400 €. La cifra è davvero molto inferiore alla concorrenza.

Di serie ci sono il climatizzatore (manuale), cerchi in lega da 15 pollici, fari fendinebbia e monitoraggio della pressione degli pneumatici. Poi ancora la radio DAB e gli alzacristalli elettrici anteriori. Per avere la compatibilità con AppleCar Play ed Android Auto serve optare per il pacchetto Media Navi che offre lo schermo touch da 8 pollici ed i comandi al volante (200 €). La telecamera posteriore si può avere insieme ai sensori parcheggio anteriori con il Pack City. Per la sicurezza abbiamo di serie la frenata automatica d’emergenza ed il limitatore di velocità. Il sensore angolo cieco è optional. Assente il sistema di monitoraggio del mantenimento della carreggiata. Il prezzo della vettura full optional comunque rimane intorno ai 15.000 € con tale motorizzazione.

CONCLUSIONI

Per chi non ha interesse ad apparire e punta al sodo con esigenze di spazio a costi impareggiabili per la concorrenza, la Dacia Sandero Streetway si dimostra uno dei migliori prodotti presenti sul mercato. Mancano degli optional indispensabili come il riconoscimento ciclisti e pedoni, il cruise control adattivo o la strumentazione digitale. Ad ogni modo questo è forse l’ultimo modello rimasto a listino che si riesce a portare a casa a prezzi vicini ai 10 mila euro. Davvero impensabile per la concorrenza

PREGI

Ampio spazio a bordo e per le valigie

Prezzo impareggiabile

Linea riuscita

DIFETTI

Cambio e sterzo migliorabili

Qualità di alcuni particolari da rivedere

Mancano alcuni optional indispensabili ed alcuni ADAS richiesti dal mercato