Quale sarà l’aspetto della nuova Fiat 500X 2022? Gli ultimi rumors parlano di un secondo restyling del crossover che sarà sostanzioso, tale da garantire altri 2 anni pieni di carriera al modello nato nel 2015. Il debutto del facelift della Fiat 500X potrebbe essere previsto per il prossimo salone internazionale dell’auto di Ginevra, manifestazione che tornerà dopo 2 anni di assenza per pandemia.

Il salone svizzero, importantissima vetrina d’auto per il mercato europeo si svolgerà tra il 19 ed il 27 febbraio 2022, sempre sperando in un contenimento dell’epidemia durante il prossimo inverno.

Che aspetto avrà la nuova Fiat 500X? Probabilmente il look andrà a ricalcare la Fiat 500 elettrica, con fari anteriori sdoppiati e dotati di tecnologia full LED. Avremo inoltre una mascherina più piena con la scritta 500X nel mezzo che andrà a sostituire il logo Fiat.

Posteriormente invece ci aspettiamo la scritta FIAT a caratteri cubitali cromati e luci con design anch’esso di derivazione 500 elettrica. Ulteriori novità le avremo sotto l’aspetto delle colorazioni e dei cerchi in lega.

La nuova Fiat 500X cambierà anche dentro con schermi con dimensioni fino a 10,25 pollici, sistema Uconnect 5.0 di ultima generazione e strumetazione digitale. Non mancheranno nuovi materiali, decorazioni ed una rivisitazione generale della plancia.

Le immagini utilizzate nell’articolo ci sono state gentiilmente concesse dal designer Mirko Del Prete. Non si tratta di immagini ufficiali. Di seguito i link alle sue pagine LinkedIn ed Instagram:

PROFILO LINKEDIN MIRKO DEL PRETE

PROFILO INSTAGRAM MIRKO DEL PRETE

Importanti novità si avranno nella gamma motori della Fiat 500X. Arriverà finalmente l’elettrificazione. Non ci sarannp molto probabilmente versioni ibride plug-in, ma tutte le versioni a benzina potrebbero essere dotate di sistema mild-hybrid a 48 V abbinato al nuovo propulsore da 1.5 litri Firefly.

Addio probabile al 1.0 T3 ed al 1.3 T4 in favore di un’unica unità che sarà disponibile nelle versioni da 130 CV e da 160 CV. Aumenteranno le prestazioni da 188 a 193 km/h circa per la versione d’entrata e da 200 a circa 206 km/h per quella da 160 CV con un calo di 3-4 decimi anche nello scatto da 0 a 100. I consumi e le emissioni dovrebbero scendere di circa il 5-8 % rispetto a quanto oggi misurato sul 1.0 e sul 1.3. Il cambio automatoco DCT potrebbe essere previsto solo nella motorizzazione più potente.

Non ci dovrebbero essere variazioni nella gamma a gasolio. Prezzi in aumento di circa 500-1000 € con prime consegne entro maggio/giugno 2022.