Un modello senza dubbio al quale Fiat non può e non potrà mai rinunciare. Parliamo della campionessa di vendite in italia, ovvero della Fiat Panda. La piccola utilitaria ormai fa parte del panorama e della storia italiana dell’auto, essendo ininterrottamente in commercio dal 1980.

La carriera della generazione attuale dovrebbe essere portata avanti per altri tre anni, sno al 2024. Poi arriverà il momento per la nuova Fiat Panda. Intanto nel 2022 si annuncia un possibile nuovo restyling, con l’introduzione di alcune novità e di una versione sportiva da 100 CV.

Le vendite dell’utilitaria nazionale continuano ad essere buone, nonostante il modello abbia già alcuni anni sulle spalle. ecco i dati delle commercializzazioni della Fiat Panda in Europa negli ultimi 20 anni (fonte Carsalesbase).

POSSIBILI CARATTERISTICHE

La nuova Fiat Panda uscirà indicativamente ad inizio 2024. L’auto sarà più grande rispetto ad oggi ed andrà a sconfinare nel segmento B, con una lunghezza indicativa che potrebe avvicinarsi ai 390 cm. Sotto l’aspetto del design ci sarà continuità rispetto ad oggi. Ci saranno inoltre molti rimandi alla concept Centoventi.

La futura Panda sarà un’auto economica, ma non per questo povera. Sarà l’auto che permetterà di rendere accessibile la tecnologia elettrica (probabilmente meno di 16-17 mila euro). In gamma, però, forse solo in un periodo iniziale, potrebbero esserci ancora versioni endotermiche dotate di elettrificazione leggera. Tanta tecnologia a bordo, ma niente soluzioni troppo futuristiche come portiere ad apertura controvento o schermi per i passeggeri posteriori. Da verificare inoltre se la tecnologia delle batterie modulari sarà effettivamente una realtà sulla nuova Fiat Panda.

Rimane inolre ancora un’incognita il pianale sul quale sarà progettata la nuova Fiat Panda. L’auto sarò basata sulla futura piattaforma STLA Small o utilizzerà lo stesso pianale della Fiat 500 elettrica? Le motorizzazioni proposte dovrebbero andare da circa 75 a 120-130 CV. Autonomie delle versioni elettriche comprese tra 250 e 450 km circa.

La nuova panda sarà probabilmente commercializzata come una “tela bianca” con la possibilità di scegliere tra 4 tettucci, 4 paraurti, 4 copriruota e 4 pellicole esterne per configurarla in maniera personale secondo gusti ed esigenze. Probabilmente l’auto verrà costruita in Italia e, a regime, si potrebbero arrivare a costruire anche oltre 250 mila esemplari all’anno.