Sarà svelata tra la primavera e l’estate del 2021 la nuova generazione della Honda Civic. La berlina di segmento C, tra le più grandi auto della categoria con i suoi 452 cm attuali, si rinnoverà mantenendo linee simili alla generazione attuale. Si parla anche per il nuovo modello di una carrozzeria a due volumi con una sorta di coda tronca posteriore e di una lunghezza sempre attorno ai 450 cm.

Da primi bozzetti ufficiali circolati in rete alcuni giorni fa si ipotizza una silhouette leggermente più filante rispetto ad oggi. Le immagini mostrate nell’articolo si riferiscono al possibile aspetto della versione top di gamma, la Type-R. Si tratta di foto non ufficiali prese dal video pubblicato sul canale Youtube di Review1Box. Di seguito il linkal filmato:

Il debutto della nuova Honda Civic avverrà prima sul mercato americano, poi ad inizio 2022 anche in Europa. Il frontale, con luci Full LED di serie, avrà una mascherina di dimensioni maggiori sulla quale andranno a convergere i gruppi ottici. Al posteriore montanti e lunotto sempre molto inclinati. Un fascione luminoso a LED potrebbe andare a raccordare le luci laterali.

Non ci sono ad oggi molte notizie riguardo interni e motorizzazioni. Sicuramente, però, la strumentazione dovrebbe essere interamente digitalizzata. La plancia sarà più minimalista ed il nuovo sistema di infotainment andrà ad offrire connettività, probabilmente wireless, AppleCar Play ed Android Auto.

Come si evince dai dati di vendita di seguito riportati, la Honda Civic rappresenta uno dei modelli fondamentali per il costruttore giapponese. Lo scorso anno la Civic ha totalizzato circa 850 mila esemplari commercializzati nel mondo.

Fonte Carsalesbase

Il nuovo modello dunque non potrà fallire e dovrà offrire contenuti all’altezza delle concorrenti. Come motori, almeno in Europa, non ci saranno unità a gasolio. Ci saranno propulsori a benzina con un possibile 1.0 litri turbo da oltre 100 CV come unità d’attacco per poi passare al 1.5 ed arrivare al 2.0 litri offerto nella versione Type-R.

Quest’ultima potrebbe andare a far parte del club delle berline di segmento C da oltre 400 CV. Si vocifera infatti un upgrade del 2.0 litri a 4 cilindri sino a circa 330-340 CV, al quale potrebbe essere affiancata un’unità elettrica da ci rca un centinaio di CV.

In questo modo si avrebbe così una vettura molto potente, ma allo stesso tempo pulita, e capace di percorrere oltre 50 km in modalità a zero emissioni. Non ci sono al momento altre notizie, non ci resta che aspettare novità dalla Casa madre.