Arriva a settembre la Jeep Wrangler con due motori: 2.2 litri a gasolio da 200 CV e 2.0 litri turbo a benzina da 272 CV. Tre gli allestimenti previsti: Sport, Sahara e Rubicon e due configurazioni e 3 e 5 porte.

Arriva a settembre la nuova generazione di , fuoristrada della Casa americana tanto amato in ogni parte delmondo. Vediamo ora tutti i dettagli del prodotto che arriverà nelle concessionarie italiane. Nella nuova Wrangler esteticamente cambia davvero poco. La linea è quella squadrata di sempre con la tipica griglia frontale a sette fori marchio di fabbrica di Jeep. La Jeep Wrangler 2018 migliora ancor di più le sue doti di fuoristrada duro e puro, senza rinunciare a comfort e sicurezza. Spiccano esternamente anche le nuove luci a LED.

Per il mercato italiano la gamma motori di Jeep Wrangler si articola in due propulsori. A gasolio il 2.2 litri Multijet II, mentre a benzina un nuovo ed inedito 2.0 litri turbo. Non arriverà da noi il 3.6 litri Pentastar destinato al mercato americano ed a quello del Medio Oriente. La versione diesel della Jeep Wrangler dispone di 200 CV a 3.500 giri/min e di 450 Nm di coppia massima a 2.000 giri/min (180 km/h di velocità massima e 9,6 secondi per lo 0-100). Il motore è omologato secondo la più recente normativa anti inquinamento Euro6d-Temp ed è dotato di filtro anti particolato. L’unità a benzina eroga 272 CV a 5.250 giri/min e 400 Nm a 3.000 giri/min. Questo propulsore è dotato di iniezione diretta con turbina twin scroll. Su entrambe le motorizzazioni della Jeep Wrangler ci sarà cambio automatico a otto rapporti sviluppato con una taratura specifica per la guida in off-road e dotato di sistema S&S.

La 4×4 sarà disponibile negli allestimenti Sport, Sahara e Rubicon con configurazione a 3 e 5 porte. Per le versioni Sahara un esclusivo pacchetto Overland comprendente cerchi in lega da 18″, cornici dei fari Bright, calandra della stessa tinta della carrozzeria ed interni in pelle. Le versioni Sahara e Rubicon della Jeep wRANGLER avranno di serie schermo touch con sistema di infotainment connesso Uconnect da 8,4” o 7” compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Per quanto riguarda la sicurezza sulla Jeep WranGler 2018 sono presenti di serie Blind-Spot Monitoring e Rear Cross Path detection, telecamera ParkView con griglia dinamica, ESC con sistema anti ribaltamento elettronico e 4 airbag.

Le versioni Sahara e Sport sono dotate di sistema di trazione integrale Command-Trac con rapporto per le marce ridotte di 2.72:1 e quattro modalità di guida: La 2H (High – a due ruote motrici), la 4H auto (High – a quattro ruote motrici Full-Time Active On-Demand), la 4H Part-Time (High – a quattro ruote motrici Part-Time) e la 4L (a quattro ruote motrici con marce ridotte). La versione più estrema Rubicon è equipaggiata anche con il riduttore off-road Rock-Trac inseribile ‘shift-on-the-fly’ a due velocità con rapporto delle marce ridotte pari a 4.0:1 ed assali anteriore e posteriore Dana 44 heavy-duty next-generation. Sempre la Jeep Wrangler Rubicon offre di serie il sistema di disconnessione elettronica della barra stabilizzatrice per aumentare l’escursione delle sospensioni ed incrementare la trazione quando si percorre un tratto particolarmente ostico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Di serie sulla nuova Jeep Wrangler ci sono cerchi in lega da 17” con pneumatici BF Goodrich Mud-Terrain da 32”. L’altezza da terra è di 24 cm con angoli d’attacco di 35,4°, di uscita di 30,7° e di dosso di 20° che diventano per la Rubicon 25 cm di altezza da terra ed angoli di attacco di 36,4°, di uscita di 30,8° e di dosso di 25,8°. Sono 10 le tinte di carrozzeria disponibili e tantissimi gli optional previsti tra cui le personalizzazioni Mopar. La Jeep Wrangler a 3 porte è lunga 4,33 cm (passo 246 cm), la versione a 5 porte tocca i 488 cm con passo di 301 cm.