Con la nuova Kia EV6 il Costruttore di Seoul traccia le linee guida per il futuro con la nuova filosofia “Opposites United”. Pensiero costruttivo che poggia su 5 pilastri cardine i quali focalizzano le forze per raggiungere un obiettivo comune: regalare la miglior esperienza di guida possibile. Durante le presentazione tuttavia la meccanica è stata momentaneamente accantonata, spostando così il fulcro dell’attenzione sul design.

Questa nuova Kia EV6 la si può inserire nella categoria dei crossover, per via di un assetto leggermente rialzato, dalla forma della carrozzeria e dei passaruota in tinta a contrasto con il resto della verniciatura.

Nella parte anteriore spicca la firma luminosa dei gruppi ottici che evolvono il “Tiger Nose Grille“, tipico di Kia, in “Digital Tiger Face“. Uno sguardo da tigre rivolto verso il basso ed unito in un unico elemento da una banda nera.

La fiancata è caratterizzata da linee tirate e particolarmente pulite, grazie anche alle maniglie a scomparsa. I passaruota neri mettono in risalto i cerchi in lega a 5 razze che in questo caso sfoggiano un tinta bicolore a contrasto. Particolare la minigonna, che spostandosi verso la coda, tende a salire raccordandosi con i gruppi ottici posteriori, ricordandoci vagamente il sorriso del Joker di Christopher Nolan.

Il gruppo ottico posteriore inoltre assolve anche la funzione di spoiler e di elemento di giunzione tra il lunotto, molto inclinato, e la coda della EV6. Un po’ come avviene, facendo un paragone azzardato, nell’Aston Martin DBX.

Prendendo posto all’interno dell’abitacolo, spicca il display unico ricurvo, che svolgerà sia la funzione di gestore dell’infotainment che dei dati di marcia. Oltre al grande schermo si nota subito anche il volante costituito da sole due razze. Dai primi scatti traspare subito un look degli interni minimal il quale trasmette una grande sensazione di tranquillità e benessere.

Da buon elettrica la nuova Kia EV6 è in grado di garantire grande abitabilità di bordo grazie all’assenza di componenti meccaniche e alla distribuzione delle batterie sul pianale dell’auto. Merito inoltre della piattaforma modulare E-Gmp condivisa con la cugina Ioniq 5.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità auto e moto vi invitiamo a continuare a seguirci su Motori.news. Per non perdervi nulla seguiteci anche sulle nostre pagine social Facebook ed Instagram.