Kia ha scelto il nome del suo nuovo suv che sarà prodotto su scala mondiale. Si chiamerà Kia Seltos il nuovo modello che vedremo già entro la fine del mese di giugno in anteprima. L’auto poi sarà disponibile dalla fine dell’estate o al massimo entro l’autunno. La Kia Seltos dovrebbe collocarsi a metà strada tra la Kia Niro e la Kia Stonic per dimensioni. La lunghezza dell’auto potrebbe essere indicativamente di 425 cm.

La capacità del vano bagagli potrebbe sfiorare i 400 litri, con un’abitabilità a bordo per 5 persone grazie al passo generoso dell’auto. Le immagini riportate nell’articolo sono state prese dal video Youtube della pagina Power Stroke PS, riportato di seguito:

Il nome Kia Seltos è stato preso dalla divinità Celtos, figlio di Ercole. Kia ha poi scelto di cambiare la C iniziale con la S come simbolo di sportività. L’auto presenta una linea piuttosto squadrata con un muso meno fluido rispetto agli ultimi modelli.

L’auto, come anticipato dalla Casa coreana sarà rivolta ad un pubblico giovane. Il target a quanto detto saranno i millennials, cioè i giovani neo patentati o poco più grandi. Perciò sulla Kia Seltos ci saranno motori a benzina e probabilmente anche a GPL con potenze base molto basse per poter permettere la guida dell’auto a tutti. Potrebbe esserci come motorizzazione d’attacco il 1.2 aspirato da 84 CV. La versione A GPL dovrebbe avere una potenza di circa 100 CV.

Salendo ci sarà spazio per il 1.0 T-GDi da 120 CV e probabilmente anche per il 1.4 T-GDi da 140 CV già oggi presente sulla Cee’d. Ancora non precisato l’attivo di unità a gasolio. La Kia Seltos sarà dotata, almeno nelle versioni più accessoriate, di uno schermo da 10,25 pollici nell’abitacolo e forse anche di strumentazione digitale.

Presenti inoltre sistemi di connettività per smartphone Android ed Apple. L’infotainment di Kia dovrebbe essere inoltre impreziosito dall’arrivo di app dedicate. La trazione dovrebbe essere solamente anteriore con cambi manuali ed automatici a 5 a 6 ed a 7 rapporti. Il prezzo d’attacco potrebbe essere attorno ai 18.500 € con prime consegne entro la fine di quest’anno probabilmente anche in Italia.