Sul futuro della Lancia Ypsilon vi sono alcune certezze e, purtroppo, ancora tanti nodi da sciogliere. L’attuale generazione della compatta torinese rimarrà a listino per almeno altri 2 anni e mezzo. In questo lasso di tempo ci sarà tempo per vedere nuove versioni speciali, ma nient’altro dal punto di vista di innovazioni tecnologiche.

La situazione in cui grava Lancia non è delle migliori. Il marchio è totalmente da rifondare, con la volontà, quella di Stellantis, di farlo tornare quello che era un tempo. Per la Casa torinese si è pensato ad un futuro di prestigio, fatto di modelli di segmento premium dai contenuti di pregio. Per dar vita ad un tale cambiamenti, però, servirà tempo.

Quello che sembra ormai certo è che la nuova generazione della Lancia Ypsilon arriverà nel 2024. Altro particolare ormai sicuro è che l’auto crescerà in dimensioni. Infine è noto come il design cambierà diventando un po’ “meno femminile” (perdonateci il termine). Esteticamente l’auto avrà sembianze quindi più “muscolose”, adatte ad una clientela trasversale. Altro fatto ormai sicuro è che nella gamma della nuova Lancia Yspilon ci sarà con tutta probabilità almeno una versione completamente a batteria.

Rimane ancora da capire quale sarà il pianale definitivo dell’auto e se la crescita sarà solo in lunghezza o anche in altezza. Insomma la nuova Lancia Ypsilon nascerà come compatta di segmento B oppure ammiccherà l’occhio ai crossover. La vecchia DS3 è infatti rinata come mini crossover da città, battezzata DS3 Crossback. Toccherà anche alla Yspilon un cambiamento tale? Attendiamo lumi da Stellantis.

Intanto il designer Mirko Del Prete ha elaborato una versione futuristica della nuova Yspsilon, elaborata proprio a partire dal crossover DS3 Crossback.

L’idea prevede un’imponente calandra anteriore, con mascherina ben in vista ed a forma di scudo, come segno riconoscitivo del brand. Luci anteriori dal profilo affusolato esaltano una linea piuttosto muscolosa. La fiancata prevede un profilo della carrozzeria alto, con superficie vetrata piuttosto sottile ed enormi cerchi in lega.

Se la futura Lancia Ypsilon si avvicinerà a tali sembianze, potremmo aspettarci motori francesi a benzina 1.2 PureTech con tecnologia micro ibrida sotto al cofano. Un aspirato da 80 CV e due turbo da 105 e 135 CV con sistema mild hybrid a 48 V. L’elettrica potrebbe avere 136 CV e batterie da 55 kWh per 400 km di autonomia. Vedremo se già entro fine 2022 Stellantis si sbottonerà sul piano di sviluppo di Lancia.