Sino a meno di 20 anni fa per acquistare un’auto da 400 CV bisogava optare per marchi come Ferrari o Porsche. La Ferrari 360 Modena infatti montava un V8 da 3.6 litri con 400 CV. La Porsche 911 (ad inizio anni 2000 c’era la serie 996) presentava una gamma con potenze da 300 a 345 CV. Solo la versione Turbo superava i 400 CV (ne aveva 420). Oggi, 20 anni dopo, Mercedes stupisce tutti lanciando la vettura di segmento C più potente sul mercato. Parliamo della Mercedes A45 S AMG, esuberante hot hatchback da ben 421 CV erogati da un “piccolo” motore turbo a 4 cilindri da 2.0 litri di cilindrata. Motori.news l’ha provata, ecco il nostro test drive.

LINEA E DIMENSIONI

Sin dal primo impatto visivo questa Mercedes A45 S AMG fa capire che siamo di fronte ad un’auto importante. La griglia frontale “Panamericana” a 12 losanghe verticali è tipica delle vetture della Casa di Stoccarda ad alte prestazioni. Prese d’aria enormi, spoiler, quattro terminali di scarico incastonati in un vistoso estrattore, cerchi da 19 pollici e pinze dei freni verniciate di rosso sono indizi certi di un’auto dai numeri da primato. Anche dentro il tocco dei progettisti di Affalterbach (il reparto sportivo AMG ha sede proprio qui) lascia tutti di stucco. Splendidi sedili con poggiatesta integrato, volante sagomato nella parte bassa e rivestito per migliorare il grip, finiture ad hoc ed una strumentazione con quadro comandi appositamente dedicato. Insomma questa Mercedes A45 S AMG appare sotto ogni punto di vista come una media di segmento C estrema. La lunghezza dell’auto è di 442 cm, con un passo di 273 cm ed una larghezza di 180 cm. L’altezza è di 144 cm, mentre la massa supera di poco i 1.600 kg in ordine di marcia. Sono 370 i litri di capacità del bagagliaio e 51 quelli del serbatoio. Vista la tipologia di auto, due parole le merita l’impianto frenante. La Mercedes A45 S AMG monta di serie dischi autoventilanti forati con pinze a 6 pistoncini all’anteriore e ad un pistoncino al posteriore. Davanti i dischi sono da 360 x 36 mm, mentre dietro da 330 x 22 mm.

PRESTAZIONI E CONSUMI

L’aspetto principale per chi acquista un’auto del genere sono le prestazioni. Sotto al cofano della Mercedes A45 S AMG abbiamo un 2.0 litri a 4 cilindri capace di erogare la bellezza di 421 CV con una coppia massima di 500 Nm. Valori davvero elevatissimi che conferiscono all’auto il primato per la categoria. La velocità massima è di 270 km/h mentre lo scatto da 0 a 100 viene letteralmente bruciato in 3,9 secondi.

Non abbiamo potuto provare il Launch Control (presente di serie) per un problemino al sensore di pressione di una ruota posteriore, ma già settando l’auto in modalità Race, ogni volta che si preme l’acceleratore si rimane letteralmente incollati al sedile. La trazione è integrale 4Matic+ abbinata ad un ottimo cambio automatico ad 8 rapporti. Neanche a dirlo sono presenti le levette al volante per gestire la trasmissione. Ottime la tenuta di strada, così come la frenata e la ripresa. I tecnici della Casa tedesca hanno fatto un ottimo lavoro anche in fase di erogazione di coppia e potenza minimizzando il ritardo di risposta del turbo. In modalità Race il sound del motore si fa davvero importante e le cambiate si sentono anche a finestrini chiusi. In tanti per strada si voltavano per ascoltare il rombo cupo e sportivo del 2.0 litri curato da AMG. Nota leggermente dolente, ma su un’auto del genere non può che essere tale, sono i consumi. Spingendo forte si va anche ad 8 km/litro. La media è attorno ai 10 km/litro.

COMFORT ED OPTIONAL

La Mercedes A45 S AMG costa già di suo oltre 63 mila euro. La versione che abbiamo avuto il piacere di provare aveva un listino superiore ai 71 mila euro. Una cifra davvero impegnativa che consente di acquistare vetture molto complete di segmento D ed anche di fascia premium. Ma dobbiamo fare i conti con un’auto, questa Mercedes A45 S AMG, che è paraticamente una vettura da corsa modificata per la strada. Di serie ci sono il pacchetto AMG Driver’s Package, il Real Performance Sound AMG che rende più vigoroso il sound del propulsore ed il sistema di assistenza al parcheggio attivo. Poi ci sono senza sovrapprezzo pneumatici da 245 mm, climatizzatore automatico con filtro a carboni attivi, assetto AMG, sedili sportivi e navigatore con sistema Live Traffic. La strumentazione digitale basata sulla piattaforma MBUX è semplice ed immediata da utilizzare. Ben leggibile la grafica. Completa anche la dotazione per quanto riguarda la sicurezza, peccato solo che alcuni ADAS come il sistema di controllo dell’angolo morto negli specchietti ed il sistema protezione preventiva passeggeri in caso d’urto siano a pagamento. La lista degli optional e dei pacchetti è comunque ampia e con le personalizzazioni il prezzo dell’auto può superare anche gli 80 mila euro.

CONCLUSIONI

Volete acquistare una vera supercar senza dare troppo nell’occhio, con 5 posti a bordo ed u a discreta capacià di carico? Per chi se lo può permettere, la Mercedes A45 S AMG è la media di segmento C attualmente più potente in commercio. Un’auto davvero esuberante e divertente, anche se non semplicissima da ortare al limite.

PREGI

Vettura davvero emozionante

Prestazioni da supercar

DIFETTI

Prezzo elevato

Auto non alla portata di un guidatore poco esperto

Le foto alla Mercedes AMG A45s sono state scattate con la Nuova Canon EOS RP Mirrorless Full-Frame dotata di ottica RF 50mm 1.2 L USM