La nuova Mercedes-AMG SL, la celebre roadster tedesca, torna a brillare. Tante novità in termini di tecnologia e sotto il cofano suona un V8! Si è fatta attendere, ma il Costruttore tedesco sostiene che il processo di sviluppo, durato tre anni, è stato particolarmente impegnativo, poiché la nuova SL ha una configurazione 2+2 e accoglierà sia motori termici che soluzioni ibride.

MOTORI E PRESTAZIONI

Sotto al cofano, la nuova Mercedes-AMG SL monta un’unità motrice all’altezza delle aspettative. Nella fattispecie il 4.0 V8 biturbo da 585 CV di potenza massima ed 800 Nm di coppia massima che è in dote alla versione SL 63. Disponibile anche la declinazione SL 55 da 476 CV.

Le sigle di modello saranno dunque Mercedes-AMG SL 63 4Matic+ e Mercedes-AMG SL 55 4Matic+. La trasmissione si affida al cambio automatico 9G Speedshift MCT AMG a nove rapporti con frizione a bagno d’olio la quale scarica la potenza su tutte e quattro le ruote.

Su strada, i valori prestazionali sono adeguati all’immagine ultrasportiva del modello. Mercedes-AMG SL 63 4Matic+ raggiunge una velocità massima di 315 km/h e necessita di appena 3,6 secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Più avanti, la lineup Mercedes-AMG SL si arricchirà con l’arrivo di ulteriori configurazioni: altre motorizzazioni andranno ad ampliare le proposte della Roadster di alta gamma di Stoccarda-Affalterbach, ed all’orizzonte si profila l’arrivo di una prossima declinazione ibrida Plug-in (sfrutterà, cioè, la tecnologia Hybrid AMG E Performance), che farà della nuova generazione la prima SL ibrida di sempre.

ESTERNI E DIMENSIONI

Lo stile di questa Mercedes SL è più grintoso che in passato, in linea con il riposizionamento del modello in senso più sportivo. La carrozzeria ha un passo generoso, sbalzi ridotti, un lungo cofano motore, l’abitacolo arretrato con parabrezza molto inclinato e coda spiovente. Non mancano richiami alla tradizione SL, come le due bombature sul cofano.

Grande attenzione è stata rivolta all’efficienza aerodinamica, integrando nella linea elementi attivi anteriori e posteriori per mantenere il Cx a quota 0,31 nonostante la carrozzeria aperta. L’Airpanel anteriore è stato sdoppiato per gestire al meglio i flussi di raffreddamento, mentre in coda l’ala si alza oltre gli 80 km/h e può assumere diverse posizioni in base a velocità, accelerazione e sterzata.

Presente anche un ulteriore elemento attivo (optional) in carbonio nel sottoscocca a monte del motore: si attiva a partire da 80 km/h aprendosi verso il basso di 40 mm per aumentare l’aderenza sull’asse anteriore.

La SL misura 4,7 m di lunghezza con un passo di circa 2,7 m. La larghezza, con specchietti retrovisori esclusi, è di 1,91 m. La capienza del vano bagagli è di 213 litri con capote ripiegata o 240 litri con capote chiusa. Non è un peso piuma, in ordine di marcia la bilancia segna 1.950 kg per la SL 55 4Matic+ e 1.970 kg per la SL 63 4Matic+.

INTERNI ED INFOTAINMENT

I designer affermano essersi ispirati all’abitacolo della 300 SL Roadster. Troviamo infatti un design pulito e ovviamente molto elegante grazie alla presenza di rivestimenti raffinati.

Gli interni presentano una configurazione 2+2 che garantisce più spazio. I sedili sono del tipo sportivo con poggiatesta integrato e presentano rifiniture particolarmente sportive e pregiate.

Presente tanta tecnologia grazie al sistema MBUX molto simile a quello della nuova Classe S. A disposizione uno schermo da 12,3 ” per la strumentazione e un display verticale da 11,9 ” per l’infotainment. Particolarità, questo display può essere regolato nell’inclinazione per evitare i riflessi del sole quando si viaggia con la capote abbassata. Ovviamente non mancano tutte le classiche funzionalità del sistema MBUX con la sola differenza che la grafica è stata rivista in alcune parti da AMG. Sono inoltre presenti alcune opzioni per l’uso in pista.