L’attuale generazione della Nissan GT-R è in commercio dal 2007 e rimarrà a listino per almeno altri tre anni. Lo sviluppo della nuova generazione, atteso inizialmente tra il 2021 ed il 2022 è stato ritardato per colpa dell’epidemia da Covid-19. Insomma la GT-R ad oggi in commercio diventerà una delle sportive più longeve della storia dell’automobilismo moderno. Oltre 15 anni di carriera ai nostri tempi sono qualcosa di eccezionale, visti i 7-8 anni di vita media di un’autovettura.

Eppure la Nissan GT-R fa ancora scalpore e dà filo da torcere alle avversarie. Segno che gli ingegneri giapponesi hanno fato un ottimo lavoro e, soprattutto, hanno saputo tenere adeguatamente aggiornato il loro prodotto. Certo, tutto ha un fine, quindi tra alcuni anni sarà per forza di cose giunto il momento di pensare ad una nuova generazione. Le immagini utilizzate nell’articolo sono ancora un render e non ufficiali. Sono state prese dal video pubblicato sul canale Youtube di Jazdy Próbne. Di seguito il link al filmato:

La nuova Nissan GT-R attesa non prima del 2023 sarà più leggera dell’attuale modello ed adotterà sempre la trazione integrale. La linea sarà fedele alla generazione attuale. Verrà estremizzata l’aerodinamica con lo scopo di ottimizzare le prestazioni. Per gli interni rimarrà probabilmente la configurazione a 2 posti + 2 piccoli sedili dietro. La strumentazione verrà interamente digitalizzata. Nello schermo centrale continueranno ad essere presenti dati sullo stato dell’auto quali accelerazione laterale, potenza e coppia istantanee, etc.

L’importante novità relativa alla nuova Nissan GT-R sarà il cambio di strategia per quanto riguarda i propulsore. La supercar denominata “Godzilla” diventerà più green con lo scopo di soddisfare le norme anti inquinamento. Nella nuova generazione dovrebbe essere introdotta infatti la tecnologia ibrida. In Nissan stanno pensando all’adozione di un sistema di recupero dell’energia cinetica in frenata ed in decelerazione che verrà immagazzinata in una piccola batteria agli ioni di litio.

In questo modo saranno tagliati di netto consumi ed emissioni. Per quanto riguarda la parte termica dell’unità motrice non si sa ancora se ci sarà un’ulteriore evoluzione del 3.8 litri attualmente adottato o se arriverà un propulsore completamente nuovo. Quello che è certo è che la nuova Nissan GT-R sarà molto più potente. Per stare dietro alla concorrenza si suppone un output di almeno 700 CV con la Nismo che potrebbe avvicinare addirittura gli 800 CV.

L’auto potrebbe essere impiegata anche nella nuova categoria delle gare endurance dedicata alle auto di derivazione stradale. Il prezzo della nuova Nissan GT-R potrebbe partire da circa 125 mila euro con vendite tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024.