La sesta generazione della compatta tedesca Opel Corsa è arrivata sui listini europei nella seconda metà del 2019. Si tratta di un modello tutto nuovo che ha totalmente cambiato faccia rispetto alla versione precedente. Il merito è dovuto al fatto che il marchio Opel dal 2017 è stato acquisito dal gruppo PSA. La nuova Opel Corsa è a tutti gli effetti la cugina della nuova Peugeot 208. Entrambe le vetture sono basate sulla piattaforma CMP (Common Modular Platform) dedicata alle medio piccole del Gruppo PSA. Con la sesta generazione della Corsa per la prima volta è arrivata la versione elettrica. Motori.news ha testato la motorizzazione d’attacco, il 1.2 da 75 CV in allestimento Edition. Ecco come è andata:

LINEA E DIMENSIONI

La nuova Opel Corsa ha letteralmente tagliato i ponti con il passato. La linea appare matura e nello stesso tempo sportiva. Sicuramente più accattivante e moderna rispetto alla serie precedente. Nell’insieme la nuova Opel Corsa appare come un’auto più grande e spaziosa. La vettura è cresciuta di 4 cm in lunghezza sino a toccare i 406 cm totali. La sportività è accentuata dallo spoiler posteriore e dall’altezza diminuita di ben 5 cm. L’ottimo lavoro dei progettisti ha permesso di ottenere un coefficiente aerodinamico di penetrazione all’aria pari a 0,29, tra i migliori della sua categoria. Il passo ora è di 254 cm tali da offrire parecchio spazio per le gambe anche a chi sta dietro. Sul divano posteriore, però, si sta più comodi in due vista la larghezza dell’auto di 177 cm. La capacità di carico dell’Opel Corsa tocca ora i 309 litri (+ 24 litri). La massa di questa versione equipaggiata con i tricilindrico aspirato da 1.2 litri è di 1.055 km in ordine di marcia. Il serbatoio ha una capacità di 40 litri.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La Opel Corsa Edition 1.2 da 75 CV è il modello d’attacco di questa nuova generazione della compatta, sia come motore che come allestimento. Sotto al cofano c’è la versione aspirata dell’apprezzatossimo 1.2 PureTech di origine PSA. I cavalli a disposizione non sono molti, in compenso la coppia di 118 Nm a 2.750 giri permette a quest’auto qualche uscita anche in autostrada. La vettura non è un fulmine, ma una volta lanciata si comporta egregiamente anche a velocità superiori ai 100 km/h. La punta massima dichiarata è di 174 km/h con uno scatto da 0 a 100 in 13,2 secondi. Si tratta di una versione prettamente da città, sconsigliata per chi percorre spesso tratti autostradali, magari viaggiando a pieno carico. Alla guida comunque questa Opel Corsa si è dimostrata agile e maneggevole, mai troppo rumorosa nonostante il tricilindrico. Il cambio è un manuale a 5 rapporti, con quarta e quinta marcia lunghe per favorire i consumi alle alte velocità. Migliorabile la ripresa, spesso è necessario scalare una o due marce se si ha bisogno di più potenza. Davvero bassi i consumi con oltre 20 km/litro in quinta marcia nei tratti extraurbani, si va difficilmente sotto ai 16 km/litro anche in città. Attenzione solo alle autostrade dove si è attorno i 12-13 km/litro viaggiando a 130 km/h. Ricordiamo che questa versione dell’Opel Corsa è guidabile anche dai neopatentati. Per chi cerca più brio la nuova Opel Corsa è disponibile anche con lo stesso propulsore (ma turbo) con 101 e 131 CV.

COMFORT ED OPTIONAL

La versione Edition dell’Opel Corsa con il propulsore da 75 CV costa 15.550 €, cifra abbastanza abbordabile che comunquue offre già un discreto equipaggiamento. Più spazio alla sostanza che all’apparenza, con una vettura che appare concreta, ben fatta e con una posizione di guida ottimale. Di serie abbiamo il climatizzatore manuale, il cruise control, cerchi in acciaio da 15 pollici, spoiler posteriore, computer di bordo, touchscreen da 7 pollici con radio digitale e connettività Apple CarPlay ed Android Auto e vivavoce Bluetooth. Per la sicurezza ci sono senza sovrapprezzo la frenata automatica d’emergenza, il Lane Keep Assist (sistema di mantenimento della corsia), il rilevatore di stanchezza ed i sistemi di riconoscimento pedoni e segnali stradalli. Alla dotazione di serie consigliamo di aggiungere i sensori parcheggio posteriori che costano 300 €, con 150 € in più si può avere anche la retrocamera. Per il resto già così l’Opel Corsa è completa di ciò che serve nella guida di tutti i giorni.

CONCLUSIONI

Dopo 37 anni di onorata carriera e quasi 14 milioni di esemplari venduti, la sesta generazione della Opel Corsa ha fatto di nuovo centro dando una svolta rispetto alla serie precedente e fornendo a chi l’acquista una macchina bella da vedere e da guidare e con una gamma completa. La versione da 75 CV è ottima per chi abita e gira molto in città oppure per i ragazzi freschi di patente che potranno vantarsi di un’auto completa e soprattutto sicura.

PREGI

Ottimo rapporto qualità prezzo

Linea riuscita

DIFETTI

Motore poco reattivo

Divano posteriore stretto per tre persone