Tornano a riaprirsi spiragli sul possibile futuro e sulla terza generazione della berlina tedesca Opel Insignia. Il nuovo modello potrebbe infatti conservare le linee attuali (sedan a tre volumi e station wagon) e non trasformarsi in un crossover.

Pubblichiamo quello che potrebbe essere l’aspetto della nuova Insignia, in continuità con quella attuale e soprattutto con il nuovo stile Opel dominato dalla mascherina anteriore in stile Vizor. Le immagini utilizzate nell’articolo sono state realizzate da Mirko Del Prete, ecco il suo profilo Instagram.

La futura Opel Insignia potrebbe debuttare alla fine del 2023 ed entrare in commercio durante i primi mesi del 2024.

Potrebbe trattarsi di una berlina e di relativa versione per famiglie basata sull’evoluzione della piattaforma EMP2. Si potrebbe ipotizzare l’idea di vedere anche una versione totalmente elettrica. Il fatto che l’auto sarà probabilmente lanciata ad inizio 2024 difficilmente potrà prevedere un’intera gamma a batterie.

POSSIBILI CARATTERISTICHE

La nuova Opel Insignia potrebbe avere una lunghezza superiore ai 485 cm e prevedere soluzioni tecnologiche condivise con la Peugeot 508 e con la DS 9. Avremo molto probabilmente una gamma motorizzazioni, per quanto riguarda le soluzioni più tradizionali dotate di unità endotermiche, la gamma potrebbe prevedere solo unità ibride plug-in.

Potremmo aspettarci una versione base da 225 CV, per poi salire ad una variante da 300 CV (a trazione integrale) ed una top di gamma (OPC?) magari con 360 CV. La volontà è quella inoltre di garantire un’autonomia in elettrico più elevata di oggi, con possibile pacco batterie da 16-19 kWh ed un’ottantina di km a zero emissioni. Da capire anche se in Stellantis opteranno per lanciare negli anni a venire una gamma di motorizzazioni benzina PureTech micro ibride. I più indiziati per l’Insignia potrebbero essere il 1.2 155 CV ed il 1.6 da 180 e 200 CV.

Si cercherà di puntare su un’ottima abitabilità che possa fornire lo spazio di auto di alcuni centimetri più corte, a parità di prezzo. La station wagon potrebbe essere proposta con un bagagliaio da oltre 620 litri tale da metterla in competizione con modelli come la Skoda Superb e la Volkswagen Passat. Il prezzo d’attacco potrebbe aggirarsi intorno ai 32-33 mila euro. Un’ipotetica elettrica potrebbe avere circa 250 CV ed almeno 75 kWh netti di batteria, tali da garantire 550 km di autonomia.